MIDNIGHT – SAKADA

Pubblicato il 06/05/2005 da
voto
6.5
  • Band: MIDNIGHT
  • Durata: 00:53:00
  • Disponibile dal: 06/05/2005
  • Etichetta: Black Lotus Records
  • Distributore: Audioglobe

Sono trascorsi quasi quindici anni da “Strange And Beautiful”, disco poco ispirato che sancì la fine dei fenomenali Crimson Glory, una delle band più promettenti dell’epoca. Un decennio di silenzio, contornato dalle “leggende metropolitane” più stravaganti hanno accompagnato la vita del singer Midnight fino a quando, nel 2000, è apparso “M”, un’auto-produzione acustica che ha fatto ben sperare tutti i fans del cantante. A cinque anni di distanza esce “Sakada”, il primo disco solista ufficiale firmato Midnight, un’opera assolutamente non studiata per riscuotere successi su vasta scala, ma per raccontarci la filosofia di un artista che ha fatto della musica il suo modo di comunicare emozioni, sensazioni o, più semplicemente, storie. Non sperino i fans dei Crimson Glory di trovare in “Sakada” il successore naturale di un capolavoro come “Trascendence”, questa nuova fatica è quanto di più lontano possa esserci dal concetto di heavy metal. Fatta eccezione della potente opener “Incubus” infatti, “Sakada” si snoda fra una moltitudine di stili ed influenze musicali, dall’arabeggiante “Berber Trails” (il cui sound ricorda una litania religiosa), al simil country di “Cat Song” al pop acustico di “Lost Boy”. C’è spazio anche per un rifacimento di “Pain”, song inizialmente apparsa su “M” in veste unplugged, qui impreziosita da strumenti elettrici e da un’atmosfera a tratti “pink floydiana” di scuola Roger Waters. Tutta questa moltitudine di influenze si traduce in un senso di confusione regnante all’intero dei pezzi, che risultano di difficile assimilazione e, cosa più grave, non sempre risultano ispirati. La performance di Midnight stesso è altalenante, la sua intenzione di interpretare, di recitare i suoi testi non colpisce come lui stesso vorrebbe, causa una preparazione tecnica non eccelsa. Il promozionale di “Sakada” giunto in redazione presenta un mix provvisorio, quindi non ci sbilanciamo con critiche alla produzione sino all’effettivo ascolto del prodotto finito. Benché ci saremmo aspettati ben di meglio, non possiamo che accogliere a braccia aperte “Sakada” e dare un caldo ben tornato al buon Midnight!

TRACKLIST

  1. INCUBUS
  2. BERBER TRAILS
  3. CAT SONG
  4. LITTLE MARY SUNSHINE
  5. MISS KATIE
  6. WAR
  7. LOST BOY
  8. PAIN
  9. SAKADA
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.