MIDNIGHT – Shox Of Violence

Pubblicato il 25/02/2017 da
voto
6.5
  • Band: MIDNIGHT
  • Durata: 01:11:25
  • Disponibile dal: 20/02/2017
  • Etichetta: Hells Headbangers
  • Distributore:

Allora, un piccolo riassunto delle puntate precedenti: i Midnight sono una band attiva dall’oramai lontano 2003, da Cleveland, Ohio, e suonano quello sleazy e punkeggiante speed metal che tanto vi piace se siete fan di Motorhead, a dire un nome a caso, ma anche gente come Venom, Discharge, i Metallica di “Kill’Em All” e in generale tutto quello che vi viene in mente pensando a roba veloce, incazzosa e riff oriented alla primi anni’80; e si, anche i Darkthrone dei dischi punk. Fattisi una nomea a suon di EP lanciati a destra e manca e un paio di full length che non deludono, in attesa di pubblicare un nuovo album, i nostri ci propongono oggi, tramite Hells Headbanger, una raccolta dei precedenti EP, impreziosita da qualche live e cover godibilissime (“In League With Satan” dei Venom, come anche “Too Loud For The Crowd”, ma anche roba dei Pagans come “When I Die” o “Breakout” dei Taipan) ma soprattutto quattro brani inediti che sono il punto più interessante delle venticinque tracce che trovano qui spazio. Specificando che i quattro brani erano usciti su 12” – da soli – a fine dicembre, cosa possiamo dire di quest’oretta di musica che ci arriva tra le mani? Ad esempio che piaceranno, e questo è sicuro, ai fan dei Midnight, che potranno ascoltare qualche demo version e avere un’idea chiara del repertorio della band con una maggior completezza – e in generale a tutti i fan delle melodie stradaiole e grezze, dei brani in your face come si facevano agli inizi, e a quelli dei concerti con birra lanciata in giro, sudore e gente che corre in circolo durante i concerti. Quattro tracce dovrebbero essere poche, di regola, per giudicare un prodotto o una band, ma non è questo il caso, visto che pezzi come “Death Scream” o “Ready For Destruction” lasciano davvero poco all’immaginazione e puntano direttamente a riproporre, ancora una volta e qui con successo, gli stilemi classici che hanno costruito un genere. “Who Gives A Fuck” dice il secondo brano del disco; appunto: dateci altri vent’anni di questa roba qui, e a noi andrà bene comunque. Di sicuro quando ci troveremo di fronte ad un disco completo potremo spendere qualche parola in più, intanto un ascolto a quest’antipasto ci sta tutto.

TRACKLIST

  1. Death Scream
  2. Who Gives a Fuck?
  3. Ready for Destruction
  4. Groin Gripper
  5. Sadist Sodomystic Seducer
  6. In League with Satan (Venom cover)
  7. Too Loud for the Crowd (Venom cover)
  8. The Witch
  9. Breakout (Taipan cover)
  10. Hells Fire (Mistreater coverr)
  11. TAP
  12. When I Die (Pagans cover)
  13. Unholy and Rotten (live)
  14. ...on the Wings of Satan (live)
  15. Slick Black Cadillac (Quiet Riot cover)
  16. Nuclear Bomb (The Spits cover)
  17. Black Kar (The Spits cover)
  18. Rat Face (The Spits cover)
  19. Shitty World (The Spits cover)
  20. Death Sentence (Crucifixion cover) Wicked Women (Scarab cover)
  21. Eyes of Satan (Pagans cover)
  22. Watch Your Step (Girlschool cover)
  23. Vomit Queens (demo)
  24. Cross Held High (demo)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.