MIDNIGHT SIN – One Last Ride

Pubblicato il 21/10/2017 da
voto
6.5
  • Band: MIDNIGHT SIN
  • Durata: 00:40:05
  • Disponibile dal: 14/10/2017
  • Etichetta: Scarlet Records
  • Distributore: Audioglobe

Di nuovo in pista grazie alla lodevole Scarlet Records i laziali Midnight Sin, che ritornano a noi dopo il debutto “Sex First”, uscito nel 2014, e l’EP “Never Say Never”, ripreso in questo secondo lavoro, “One Last Ride”. La parola chiave per descrivere questo lavoro? Hard rock, di tutti i generi ed estrazioni, in ogni sua variante, perchè questo “One Last Ride” è un vero e proprio compendio di ciò che è il genere, visto che, a conti fatti, i Midnight Sin nel loro album buttano dentro davvero di tutto; glam, hair metal, sleaze, AOR, punk rock, heavy metal classico (stemperato ed addolcito) e persino blues vero e proprio, si alternano con una naturalezza incredibile, come se fosse la cosa più normale da presentare su disco. Ci ritroviamo quindi a passare dalla punkeggiante “The Maze” alla leggera “Land Of The Freak”, che richiama i The Darkness, partendo però dalla matura e classica “Loaded Gun”, per ritrovare lo spettro degli Skid Row nel singolo “Game Over Fame”, l’arena rock nella conclusiva “Born This Way” ed il blues in “Send Me A Light”. I Midnight Sin mostrano di saper padroneggiare alla perfezione un grandissimo numero di sonorità differenti, ma questo ci porta ad un album nel quale i brani legano molto poco tra loro, e, ad ascolto terminato, la sensazione di aver ascoltato una compilation di canzoni scelte a caso da differenti artisti è fin troppo concreta. Strumentalmente il gruppo se la cava egregiamente, con il cantante Albert Fish sugli scudi, dotato di un tono vocale davvero trasversale capace di adattarsi a tutto, e la produzione è davvero di ottimo livello. Forse spaziare meno e concentrarsi su un unico genere, curando al meglio le sue caratteristiche, potrebbe fare davvero molto bene alla band.

TRACKLIST

  1. Day Zero
  2. Loaded Gun
  3. Land Of The Freak
  4. Game Over Fame
  5. Send Me A Light
  6. Never Say Never
  7. The Maze
  8. Plan B
  9. Not Today
  10. Born This Way
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.