MINISTRY – Rio Grande Blood

Pubblicato il 09/05/2006 da
voto
7.0
  • Band: MINISTRY
  • Durata: 00:52:53
  • Disponibile dal: 09/05/2006
  • Etichetta: AFM Records
  • Distributore: Audioglobe

Terzo album post 9/11 per i Ministry, band che sembra aver tratto dal collasso delle torri del World Trade Center l’energia necessaria per rilanciare il proprio vigore politico e il proprio abrasivo cinismo. Ancora una volta, dopo “Animositisomina” e “Houses Of The Molé”, l’invettiva urlante di Al Jourgensen è diretta all’amministrazione Bush e ai suoi eccessi militaristi e antilibertari; capita così che George W. finisca in copertina crocefisso e sia campionato nella title track dell’album mentre ripete “I’m a dangerous, dangerous man with dangerous dangerous weapons”. Forse meno sottili che in passato nella loro denuncia politica, i Ministry realizzano con “Rio Grande Blood” il proprio album concettualmente più esplicito, pieno di un’amarezza che sembra discendere dalla delusione del four more years di un anno e mezzo fa. Fin qui il concetto. Poi, ovvio, c’è anche la musica. Insieme a Jourgensen questa volta ci sono Paul Raven dei Killing Joke e Tommy Victor dei Prong, gente che, a conti fatti, rappresenta quanto di meglio espresso dal rock industriale negli ultimi tre decenni. Il risultato di questo triumvirato è un disco veloce, molto metal, che rivela le proprie radici industrial quasi esclusivamente tramite la produzione sgranata e qualche sparuto campionamento; per il resto la chitarra di Victor e il basso di Raven macinano riffs che non hanno niente di robotico e anche i brani più sperimentali, come “Khyber Pass” conservano una decisa impronta rock. I risultati sono complessivamente discreti, anche se tracce come “Ass Clown”, con featuring di Jello Biafra, non appartengono alla schiera dei migliori output firmati Ministry. L’incazzatura potrebbe essere la stessa di “Psalm 69”, ma è evidente che la messa a terra è meno accurata. Comunque imprescindibili.

TRACKLIST

  1. Rio Grande Blood
  2. Senor Peligro
  3. Gangreen (feat. Sgt. Major)
  4. Fear ( Is Big Business )
  5. Lieslieslies
  6. The Great Satan (Remix)
  7. Yellow Cake
  8. Palestina 3:18
  9. Ass Clown (feat. Jello Biafra)
  10. Khyber Pass (feat. Liz Constantine)
  11. Untitled (Hidden Track)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.