MINOTAUR – God May Show You Mercy… We Will Not

Pubblicato il 02/11/2009 da
voto
5.5
  • Band: MINOTAUR
  • Durata: 00:38:38
  • Disponibile dal: /03/2009
  • Etichetta: I Hate Records
  • Distributore: Masterpiece

I tedeschi Minotaur possono essere considerati a tutti gli effetti una cult band, essendo nati nel 1983 e avendo alle spalle un solo full length uscito nel 1988. Sorprende quindi che i nostri tornino in pista a più di vent’anni di distanza con il loro secondo lavoro, intitolato “God May Show Your Mercy… We Will Not” ed edito dalla svedese I Hate Records. Sostanzialmente i ragazzi paiono avere bloccato lo scorrere del tempo, tant’è che se l’album fosse datato 1989 nessuno si stupirebbe minimamente della cosa. Il loro thrash speed grezzo e ignorante infatti è tale e quale a quanto proposto in passato dai primissimi Slayer, Sodom e Possessed, e perfino la produzione rimanda a quel periodo. Agli occhi dei die hard fan del thrash tutto ciò potrà risultare addirittura entusiasmante, ma la realtà dei fatti è che i Minotaur, che già in passato non erano certo una delle band migliori in circolazione, al giorno d’oggi non riescono a trovare la quadratura del cerchio e si limitano a riproporre una formuletta abusatissima senza peraltro un songwriting solido che riesca a sostenerlo. Potrà fare piacere ascoltare i riffing taglienti della chitarra di Andreas Richwien, oppure alcuni passaggi richiamanti la NWOBHM; si potrà sbattere la capoccia seguendo le ritmiche elementari ma efficaci; i più “anziani” si potranno anche immergere nei ricordi dei propri quindici anni ascoltando brani quali “Cannonball Fire” o “Tales Of Terror”, con tanto di arpeggio chitarristico che fa molto Bay Area, per tacere della reprise di “Animal (Fuck Like A Beast)” degli W.A.S.P.. Rimane il fatto che, al di fuori della cerchia degli irriducibili per i quali gli anni ottanta non sono mai finiti, il ritorno dei Minotaur passerà giustamente inosservato. Questa è la triste realtà.

TRACKLIST

  1. Armegiddo
  2. Rather Die
  3. Full Speed Ahead
  4. Princess Of Hell
  5. Cannonballfire
  6. Soulless
  7. Damager
  8. It's War
  9. Into Oblivion
  10. Tales Of Terror
  11. Animal ( Fuck Like A Beast )
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.