MINSK – The Ritual Fires Of Abandonment

Pubblicato il 30/03/2007 da
voto
6.0
  • Band: MINSK
  • Durata: 01:09:00
  • Disponibile dal: 26/03/2007
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Self
Giungono al secondo album gli americani Minsk, patrocinati questa volta dalla Relapse e sempre capitanati da Sanford Parker, già in forza agli strepitosi Pelican. “The Ritual Fires Of Abandonment” segue la strada tracciata dal precedente “Out Of A Center Which Is Neither Dead Nor Alive” smussando alcuni angoli e presentandosi sostanzialmente come un lavoro meno aggressivo e più riflessivo. Si parte con i tredici minuti di “Embers”, che si dipana su territori ritmici isisiani e alterna sfuriate quasi sludge a momenti di contemplazione psichedelica. La band alterna brani molto lunghi, come l’opening track o l’estenuante “The Orphans Of Piety” ad altri più brevi e diretti, tra i quali spicca la bella “White Wings”, nella quale è possibile riconoscere trame care ai Neurosis di qualche anno fa. L’album si attesta su livelli qualitativi altalenanti, proponendo qualche discreta intuizione ma perdendosi per lo più in fughe psichedeliche non sempre entusiasmanti. Sarà che sul territorio del post rock rinvigorito a suon di metal si confrontano alcune delle formazioni più interessanti in circolazione (Isis, o gli stessi Pelican), sarà che il secondo album difficilmente è il migliore, in ogni caso i Minsk non sembrano per il momento in grado di battersi nella stessa divisione dei grandi.

TRACKLIST

  1. Embers
  2. White Wings
  3. Mescaline Sunrise
  4. The Orphans Of Piety
  5. Circle Of Ashes
  6. Ceremony Ek Stasis
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.