MODUS DELICTI – Modus Delicti

Pubblicato il 12/11/2010 da
voto
7.0
  • Band: MODUS DELICTI
  • Durata: 00:11:18
  • Disponibile dal: 03/06/2010
  • Etichetta: The Spew Records
  • Distributore:

Graditissimo e spettacolare ritorno in campo dei brutal-grindcorers milanesi Modus Delicti, dopo una carriera, iniziata tra il 2005 ed il 2006, costellata da molteplici problemi, ripetute scissioni e ri-formazioni. Nati dai Nobody, il cui cammino si interruppe a causa dell’arresto dei due chitarristi dell’epoca, accusati di far parte della tragicamente famosa setta delle Bestie di Satana, i Modus Delicti hanno finora pubblicato tre split-cd ultra-underground e giungono finalmente al debutto su EP tramite la sempre valida The Spew Records. Questo omonimo, breve lavoro ci presenta una band rinnovata, guidata ancora da Clod The Ripper (Septycal Gorge, Blasphemer) ma ora completata dagli ottimi Max Criminal Exhaler (Vomit The Soul) alla chitarra e alla voce e da Baffo (Clitoridus Invaginatus) al basso. Ebbene, negli undici minuti di questo “Modus Delicti”, i tre partners-in-crime sciorinano tutte le potenzialità di un combo devastante, in grado di dare la paga a molti colleghi esteri e che presenta in Dying Fetus, Cephalic Carnage, Napalm Death, Despised Icon e – perché no? – Cripple Bastards dei buoni punti di riferimento. La tracklist, chiusa da un outro estrapolato dalla serie “Dexter” – guarda caso, i Modus Delicti incentrano i loro contenuti lirici sulla psicologia dei serial killer – è concisa, diretta e tremendamente efficace, macinante un riff dopo l’altro su ritmiche che passano dal blastbeat forsennato al rallentamento crunchy e pesantissimo. La tecnica del gruppo è notevole e i pezzi, aiutati anche da una produzione eccezionale, aprono il cranio in due in tempo zero. Growl profondo, qualche scream e qualche pig squeal qua e là condiscono l’assalto all’arma bianca del terzetto lombardo, una vera bomba incendiaria. Peccato per la davvero modesta durata…altri dieci minuti di musica e saremmo stati davanti ad un capolavoro. Da recuperare assolutamente se fan del genere!

TRACKLIST

  1. The Signature
  2. Salvation Thru Explosion
  3. Hidden Loneliness
  4. Serial Trip On Acid
  5. Guilty Of Appearance
  6. Outro
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.