MONSTER MAGNET – Cobras And Fire: The Mastermind Redux

Pubblicato il 15/11/2015 da
voto
8.0
  • Band: MONSTER MAGNET
  • Durata: 63:20
  • Disponibile dal: 02/10/2015
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

Rieditare, reimmaginare, ricomporre i vecchi album sembra ormai diventata una moda per Wyndorf e soci. Dopo “Milking The Stars”, reimmaginazione di “Last Patrol”, ecco che il gruppo del New Jersey torna sui suoi passi e riprende in mano l’ancora precedente “The Mastermind”, album intrigante ma che non aveva probabilmente espresso tutte le sue potenzialità. Potrebbe sembrare poco interessante ricevere un altro lavoro di questo tipo nella discografia dei Monster Magnet, ma già sentire “She Digs That Hole” potrebbe farci rimangiare tutto. Ancora una volta, con questa manovra di restyling, Wyndorf riesce ad amplificare la potenza di quelle canzoni che sembravano ormai stantìe dotandole di una veste nuova, ancora più psichedelica, rallentata e visionaria. In questo caso l’opener si ascolta come se fosse una nuova canzone vera e propria , ormai differente da quella “Dig That Hole”, terza traccia dell’album del 2010, sia per impatto musicale quanto testuale, riconfigurata come una ironica rappresentazione sociale di una fantasia sessuale. Altra rivisitazione completa e brillante di nuova luce è “Watch Me Fade”, originariamente una bonus track di “Mastermind”, e ora ripresa in mano in tutta la sua suadenza anni ’60. “Cobras And Fire” è però stracolmo di esuberanza e carica psichedelica, e riesce a donare a brani che già funzionavano di per sé una nuova verve e un nuovo appeal che difficilmente può essere considerato semplice opera di remix. La ripresa del filone allucinato che aveva contraddistinto capolavori come “Dopes To Infinity” e che sembra essere ripreso nel corso di questi ultimi anni di carriera, riesce a portarsi dietro anche il passato recente, riconfigurandolo alla luce di questo ritorno alle origini: se “The Mastermind” fosse uscito oggi sarebbe stato esattamente cosi. E questo non può che fare assolutamente sperare che l’effettivo nuovo lavoro dei Monster Magnet sia come questi due ultimi lavori di re-immaginazione, sia per sound quanto per appeal. “Mastermind ’69” suona come una summa perfetta di questo lavoro minuzioso di remix e ri-edizione, ri-configurazione e ri-proposizione del proprio passato breve alla luce del proprio passato più storico, meno hard rock e più visionario, spaziale e psichedelico. “Gods And Punk” sembra quasi essere un inno space-hippie agli dei cyberpunk di qualche remoto pianeta blues, e “The Titan” sembra offrire la sua controparte classica greca ed epica che, inquadrata in questo processo, sembra addirittura acuire lo sballo cosmico di “Cobras And Fire” che prosegue con il sitar psichedelico dei mondi alterni di “When The Planes Fall From The Sky”, perfetta colonna sonora di un trip malato in una fumeria d’oppio indiana, momenti in cui si comprende l’unità delle corrispondenze universali. “When the planes fall from the sky / You’ll understand /When the oceans turns to flames /You’ll understand / When you watch my baby move / You’ll want to take her hand / When the Galactus eats your meds / You’ll fucking understand”: ancora una volta, ascoltare qualcosa dei Monster Magnet è una sicurezza indiscussa nel panorama rock’n’roll tout court e questo “Cobras And Fire”, dopo “Milking The Stars” non dirà nulla di nuovo a qualcuno, ma sta indicare che la band del New Jersey ha un cuore palpitante acido e carburante per altri trip cosmici.

TRACKLIST

  1. Watch Me Fade
  2. Mastermind ’69
  3. Hallucination Bomb
  4. Gods And Punks
  5. The Titan
  6. When The Planes Fall From The Sky
  7. Ball Of Confusion
  8. Time Machine
  9. I Live Behind The Paradise Machine Evil Joe Barresi’s Magnet Mash Vol.1
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.