MOONSORROW – Varjoina Kuljemme Kuolleiden Maassa

Pubblicato il 15/03/2011 da
voto
7.0
  • Band: MOONSORROW
  • Durata: 01:01:09
  • Disponibile dal: 28/02/2011
  • Etichetta: Spinefarm
  • Distributore: Audioglobe

Dopo qualche anno d’assenza prolungata dalla scena internazionale torna una delle migliori compagini pagan metal in circolazione: i finlandesi Moonsorrow. I cugini Sorvali anche stavolta centrano il bersaglio, regalandoci un album di un certo spessore, di sicuro una delle release più importanti dell’anno nel settore pagan metal. Nel corso della loro lunga e onorata carriera, i Moonsorrow hanno cercato di perfezionare il loro ormai inconfondibile sound ed il nuovo “Varjoina Kuljemme Kuolleiden Maassa”, sesto full length album, racchiude tutti gli elementi tipici dei Moonsorrow: un sound granitico, un riffing monolitico che si trasforma di continuo spaziando dal black, al death al doom metal in modo talmente naturale che quasi non ci si rende conto della sua natura camaleontica. Anche sul nuovo album ci sono le atmosfere epiche, mai troppo in primo piano, ed alcuni elementi folk che in sostanza da sempre accompagnano le release dei Moonsorrow. I brani in sostanza sono soltanto quattro e durano tutti più di dieci minuti abbondanti, questa scelta rende la release molto più compatta dato che lo stile tra un brano e l’altro non muta, ma a risentirne è senza dubbio la dinamicità in quanto i Moonsorrow partono con il loro canovaccio e non lo abbandonano un attimo. Coeso, ma fin troppo omogeneo: questo è il nuovo album dei Moonsorrow, che certamente riuscirà a consolidare lo status privilegiato che questa band gode all’interno della scena internazionale. Purtroppo ai Nostri sembra venir meno quella spinta interiore per riuscire a creare un vero e proprio capolavoro del genere. Ci erano andati vicinissimi con “Kivenkantaia” nel 2003, splendido album che conteneva alcuni brani particolari. Forse la band potrebbe attingere maggiormente alla musica folk della propria cultura particolarissima ed unica (quella finnica), se non provare ad utilizzare gli elementi mistici derivanti dalla misteriosa cultura dei Sami, loro ‘connazionali’. Una scelta simile non dovrebbe comportare ai Moonsorrow il rischio di vedere trasformato il loro sound in un qualcosa di troppo gioviale (come quello dei Korpiklaani, ad esempio), perché l’esperienza maturata da questa band è più che una garanzia al mantenimento del proprio trademark. Ci vorrebbe soltanto qualche idea in più. Album comunque consigliato ai fan della band e agli amanti del pagan metal in generale.

TRACKLIST

  1. Tähdetön
  2. Hävitetty
  3. Muinaiset
  4. Nälkä, Väsymys Ja Epätoivo
  5. Huuto
  6. Kuolleille
  7. Kuolleiden Maa
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.