MORNE – Engraved with Pain

Pubblicato il 31/10/2023 da
voto
7.5
  • Band: MORNE
  • Durata: 00:40:53
  • Disponibile dal: 03/11/2023
  • Etichetta:
  • Metal Blade Records

Spotify:

Apple Music:

Il 2023 è un anno di graditi ritorni. Abbiamo già perso il conto delle band di un certo spessore che quest’anno hanno fatto ritorno con un nuovo album. Una stagione fittissima di uscite – forse pure troppo, visto che sta diventando impossibile prestare la giusta attenzione a ognuna – la quale ora si arricchisce anche del nuovo full-length dei Morne, assenti con materiale inedito dal 2018, anno della pubblicazione dell’ottimo “To the Night Unknown”. Da allora, il gruppo di Boston è entrato nella scuderia della storica Metal Blade Records, a dimostrazione di come il suo percorso artistico abbia ormai destato un grande interesse anche al di fuori del circuito prettamente underground. Dopo tutto, parliamo di una formazione che si sta avvicinando al ventesimo anno di attività e che può vantare dischi per etichette di culto come Profound Lore e Armageddon, oltre a tour in tutto il mondo e apparizioni a festival importantissimi (vedi il Roadburn, da cui è stato ricavato il live album pubblicato nel 2020).
Ci si approccia quindi al nuovo “Engraved with Pain” con una certa fiducia, sicuri di poter nuovamente godere della consueta corposità e struttura del suono Morne, di una collezione di brani sempre avvolti da un’aura di ieraticità e di costante tensione. La scrittura del quartetto può vantare da tempo un’acuta organizzazione, perché al suo interno tutto risponde ad un fine preciso, così come ogni sfumatura ha un suo peso specifico nel rappresentare gli elementi e le fonti di ispirazione di una band che puntualmente esprime una personale interpretazione del mondo sludge/post-metal.
Della musica degli statunitensi amiamo in particolare la vena fiera, il clima spesso marziale, il modo di incastonare riff sferzanti anche all’interno delle composizioni dall’incipit più mesto e riflessivo. In tal senso, la title-track di questo nuovo capitolo presenta tutti i cosiddetti trademark del gruppo: come già accaduto in episodi simili in passato, i Morne qui sembrano un esercito in marcia verso una battaglia, che avanza al suono di maestose percussioni, inarrestabile come un fiume in piena. Ogni passo, ogni colpo sulle pelli, pare far crescere l’orgoglio nei cuori di questi musicisti.
Come al solito, la proposta della band ha poco a che fare con le velleità intellettuali tipiche di certo post-metal: il gruppo spinge a testa bassa e sfrutta al massimo la potenza dei riff, facendo intravedere ancora una volta il proprio background a base di crust punk e old school death metal (Bolt Thrower). L’anima più melodica emerge nei pezzi successivi: “Memories Like Stone”, in particolare, mette in mostra reminiscenze post-punk che fanno da contrappunto alle vigorose onde della sezione ritmica. Non è la prima volta che ci troviamo al cospetto di una versione metallizzata dei Killing Joke, ma i continui cambi di tempo e lo sviluppo zigzagante della canzone rendono il tutto particolarmente esaltante.
A conti fatti, l’unica ‘tirata di orecchie’ ai Morne va per la breve durata complessiva del lavoro, che con sole quattro tracce per quaranta minuti sembra in effetti finire troppo presto. In questo ambiente, si è soliti imbattersi in produzioni sin troppo estese e pretenziose, ma per “Engraved with Pain” riscontriamo il problema opposto: giungendo al termine dell’ascolto, abbiamo la vaga sensazione che Miłosz Gassan e compagni, pur denotando indubbia ispirazione, non abbiamo finito di esplorare a fondo tutte le caratteristiche della loro musica, quasi a voler ritrarsi da quella grandeur a cui comunque fanno riferimento in una traccia come l’opener. Un sentore che in ogni caso non altera il lusinghiero giudizio sul valore artistico di un album indubbiamente sentito e onesto, che siamo certi riuscirà a irretire più di un fan di vecchia data.

TRACKLIST

  1. Engraved with Pain
  2. Memories Like Stone
  3. Wretched Empire
  4. Fire and Dust
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.