MORPHINIST – Terraforming

Pubblicato il 09/10/2016 da
voto
6.5
  • Band: MORPHINIST
  • Durata: 00:35:29
  • Disponibile dal: 05/08/2016
  • Etichetta: Sick Man Getting Sick Records
  • Distributore:

Pochi secondi – inquietanti ed arcigni – di intro che sfociano nel funeral doom più tetro: si apre così questo “Terraforming”, nono album dell’incredibilmente prolifico Argwohn, polistrumentista tedesco coinvolto in diversi progetti che vanno dal pagan al black metal progressivo. Morphinist è il suo solo project (dimensione espressiva sempre più diffusa, soprattutto tra gli artisti che si muovono nel metal estremo) con il quale ha – in soli tre anni – rilasciato una grande quantità di materiale. La definizione ‘post-black metal atmosferico’ è sicuramente calzante, ma non proprio esaustiva, infatti gli elementi funeral doom sono importanti, come testimonia la già citata “Terraforming I’ e ancora di più il pezzo in chiusura. Il disco – dalla durata di un EP – si compone di tre sole tracce: questa suddivisione è peraltro in qualche modo superflua, dato che ci troviamo di fronte a quella che sembra essere più un’unica suite divisa in tre movimenti piuttosto che davanti a composizioni strutturalmente distinte. L’impressione è quella di un ‘viaggio’ attraverso melodie malinconiche, a volte fredde e siderali, altre più emozionali, che sfociano in sfuriate black con scure tinte depressive. Le caratteristiche del genere ci sono tutte, dalla scelta dei suoni a quella di mantenere la voce ‘indietro’ rispetto agli strumenti, quasi come un’eco proveniente da una diversa dimensione. Il secondo brano, “Terraforming II”, è forse il meno significativo tra quelli proposti, mentre “Terraforming III” mette in luce il lato più aggressivo del progetto, nel quale black metal e funeral doom si fondono lasciando meno spazio alla pura atmosfera, che pure è presente. Quest’ultimo è probabilmente il pezzo più interessante all’interno di quello che è in definitiva un buon lavoro, nel quale è evidente l’attenzione per la melodia e per le partiture chitarristiche, e che non è esente da un certo grado di cupa epicità. Niente di trascendentale né di incredibilmente personale, ma un prodotto valido e consigliato a chi si nutre di queste commistioni.

TRACKLIST

  1. Terraforming I
  2. Terraforming II
  3. Terraforming III
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.