MORTILLERY – Origin Of Extinction

Pubblicato il 01/04/2013 da
voto
6.0
  • Band: MORTILLERY
  • Durata: 00:42:40
  • Disponibile dal: 22/02/2013
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

I Mortillery provengono da Alberta, Canada, sono attivi dal 2009 e suonano un thrash metal scolastico che con la release di questo “Origin Of Extinction” è giunto alla seconda uscita su lunga distanza, succedendo all’EP d’esordio auto intitolato (2009) e al debutto “Murder Death Kill”, pubblicato nel 2011. Veniamo quindi subito all’analisi del disco, un concentrato come già scritto di thrash metal alla vecchia maniera. Dopo “Battle March”, sorta di preludio strumentale all’inizio vero e proprio dell’album, ecco giungere “No Way Out”. Il brano si presenta molto dinamico nella forma, varia e che cambia spesso ritmo concedendosi anche dei riff belli lunghi che donano slancio alla composizione che lascia subito intravedere il connotato principe dei Mortillery: la voce di Cara McCutchen. È infatti una donna a urlare dietro il microfono, con un tono che si accompagna bene alla sezione ritmica selvaggia ma dai toni delicati. Proprio questi suoni però, un po’ troppo ovattati, con le chitarre al minimo sindacale in quanto a impatto, unitamente a un suono di batteria anch’esso molto poco incisivo, fiaccano pesantemente il risultato finale. Questo deficit acustico incide negativamente sull’ascolto, che risulta mogio anche quando i brani sono ben scritti, come nel caso di “Cease To Exist”. Sembra di ascoltare una demo e siamo invece al terzo album di un gruppo che incide per una etichetta solida! Ad ogni modo segnaliamo anche fra i brani più rapidi “Creature Possessor” e “Seen In Death” dove si apprezzano le divagazioni speed metal della cantante, con buoni vocalizzi e altrettanto buoni soli di chitarra in sede di arrangiamento. Senza particolari, ulteriori punti deboli (forse giusto una eccessiva lunghezza media dei brani), si giunge a fine disco con la bocca storta. Peccato perché questo “Origin Of Extinction” poteva e doveva essere un disco migliore. Non avrebbe cambiato le sorti del thrash metal e dei suoi fan ma avrebbe preso sicuramente un voto più altro sulle nostre pagine, per quel che vale.

TRACKLIST

  1. Battle March
  2. No Way Out
  3. Cease To Exist
  4. Creature Possessor
  5. Seen In Death
  6. Feed The Fire
  7. The Hunter's Lair
  8. F.O.A.D.
  9. Maniac
  10. Sunday Morning Slasher
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.