MOTHERSLOTH – Moon Omen

Pubblicato il 14/04/2017 da
voto
6.5
  • Band: MOTHERSLOTH
  • Durata: 00:43:06
  • Disponibile dal: 03/03/2017
  • Etichetta: Argonauta Records
  • Distributore: Goodfellas

I MotherSloth sono una band formatasi nel 2008 in quel di Madrid e che ci presenta il proprio secondo disco, “Moon Omen”, un sei pezzi per tre quarti d’ora di un buon tripudio di sludge, doom e stoner con taglio sperimentale, cosa che può suonare bizzarra ma che descrive bene la proposta dei tre. Se infatti a un primo ascolto vanno per la maggiore situazioni canoniche con qualche twist inaspettato, ci rendiamo conto, nei seguenti giri su lettore, che una scintilla di inatteso è decisamente insita nell’animo della band più di quanto non dia a vedere una fruizione superficiale. Tanto la costruzione di un brano come “Once Human” quanto gli innesti di forma di “Shadow Witch” (tra cui un cantato in italiano messo a mo’ di ritornello) fungono da introduzione all’intera opera, in un continuo richiamare influenze e reminiscenze (da quelle grunge alla Alice In Chains all’heavy doom di Pallbearer, con tanto altro nel mezzo), e un’interessante struttura compositiva su cui i sei pezzi si vanno ad appoggiare. Si gira tra sludge e post metal, tra grunge e heavy classico, e di certo spicca della sicurezza nei propri mezzi per quanto riguarda l’effettiva messa in opera (con plauso ad un’affiatata sezione ritmica). La registrazione fa in modo di risultare tanto ‘calda’, nell’accezione più settantiana del termine, quanto asettica e scarna, e la voce di Dani risulta da filo conduttore per le esposizioni qui narrate: voce che ha dalla sua una vena teatrale, un’espressività carismatica e piena di coscienza, che forse proprio per un eccesso di fiducia in se stessa rischia in alcuni punti di eccedere in quanto ad ambizione, lasciandosi trasportare dal suo stesso afflato artistico. Insomma, un’uscita più che raccomandabile sotto lo scudetto della sempre apprezzabile Argonauta, che ha dalla sua una proposta piuttosto trascendentale e che sembra essere un buon viatico per un terzo album che potrà confermare la bontà degli spagnoli, magari dando quello slancio in più per risultare componente solida di un genere sempre in movimento.

TRACKLIST

  1. Shadow Witch
  2. Once Human
  3. The Firemill
  4. Doomsday Cyborg
  5. Wish for Dawn
  6. Moon Omen
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.