MÖTLEY CRÜE – Too Fast For Love

Pubblicato il 12/11/2011 da
voto
8.0
  • Band: MOTLEY CRUE
  • Durata: 00:46:16
  • Disponibile dal: 11/11/2011
  • Etichetta: Eleven Seven Music
  • Distributore: EMI

Inizialmente stampato in 900 copie che andarono esaurite in un amen, “Too Fast For Love” rappresenta in primo vero passo verso al successo dei Motley Crue. Dopo i buoni responsi ricevuti con il singolo “Stick To Your Guns”  nel giugno dell’81, la band di Los Angeles, reduce da un nuovo cambio di monicker (da Christmas all’attuale Motley Crue) e dall’arruolamento di Vince Neil dietro al microfono, torna nuovamente in studio l’autunno dello stesso anno per dar vita a quello che molti considerano ancora oggi il loro capolavoro. In effetti negli anni a venire la tecnica e l’esperienza del quartetto losangelino porterà grandi successi e canzoni raffinate, ma lo spirito ribelle, grezzo, che si respira in “Too Fast For Love” sarà duro da riproporre. I Motley Crue sono una macchina affamata di successo che si getta sul pubblico con una miscela di hard rock condito da venature blues e punk che trova l’influenza di Kiss, Alice Cooper e Aerosmith senza apparire derivativa. Il furore che trasuda dall’opener “Live Wire” subito incediata da un riff memorabile o l’aggressività di “Piece Of Your Action” sono il giusto preambolo alla dichiarazione d’intenti a titolo “Take Me To The Top” o al ritornello da stadio della titletrack, condita fra l’altro da uno spassosissimo testo adolescenziale, capace di diventare un vero e proprio inno per intere generazioni di giovani. La voglia di emergere dei Motley Crue non viene sprigionata solo col sudore perché il talento compositivo di Nikki Sixx, quello balistico di Tommy Lee e la mano superba di Mick Mars portano al delizioso blues rock groovy di “Come On And Dance”, alle tinte malinconiche di “Starry Eyes” o alle influenze punk della scanzonata “Pubblic Enemy #1”. Vince Neil si dimostra cantante dal potenziale parzialmente inespresso in questo disco, alternando buone interpretazioni, come nella superba “Merry Go-Round”, da considerare uno dei pezzi più intensi mai scritti dalla band statunitense, a qualche esitazione dettata dalla tenera età, se pensiamo alla ballata “On With The Show” in chiusura. I Motley Crue ci appaiono come belve in “Too Fast For Love”, non entrano in scena propriamente in punta di piedi e non sono perfetti, ma il talento compositivo e la determinazione di questi quattro pazzi sgombreranno la via da qualsiasi resistenza. Ricordiamo che la nuova edizione del debutto dei Motley, oltre ad un sound rimasterizzato presenta una serie di più o meno interessanti bonus track. Si passa dalla positiva “Toast Of The Town”, al meno convincente inedito “Tonight” senza tralasciare una versione con introduzione differente di “Too Fast For Love”, fino al primissimo singolo “Stick To Your Guns”.

TRACKLIST

  1. Live Wire
  2. Come On And Dance
  3. Public Enemy #1
  4. Merry-Go-Round
  5. Take Me To The Top
  6. Piece Of Your Action
  7. Starry Eyes
  8. Too Fast For Love
  9. On With The Show
  10. Toast of The Town
  11. Tonight
  12. Too Fast For Love (Alternate Take)
  13. Stick To Your Guns
  14. Merry-Go-Round
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.