MÖTLEY CRÜE – Dr. Feelgood

Pubblicato il 13/11/2011 da
voto
7.5
  • Band: MOTLEY CRUE
  • Durata: 01:07:15
  • Disponibile dal: 11/11/2011
  • Etichetta: Eleven Seven Music
  • Distributore: EMI

Change

Now it’s time for change

Nothing stays the same

Now it’s time for change

1 settembre 1989. Parola d’ordine: riabilitazione, ma facciamo un passo indietro. Alla fine del 1987 Nikki Sixx beffa miracolosamente la morte, scampando ad una tremenda overdose di eroina. Oramai i bad boys del rock’n’roll sono consapevoli che di questo passo non si può più andare avanti, quindi decidono di intraprendere la strada tortuosa della disintossicazione da alcool e droghe. Superato questo percorso ad ostacoli, i Nostri interrompono la fruttuosa collaborazione con il produttore Tom Werman, per farsi guidare dal giovane Bob Rock (autore un paio di anni dopo del mastodontico “Black Album” dei Metallica), al quale spetta il compito di forgiare un sound pieno, esplosivo, ma molto melodico. Il duro lavoro in studio viene premiato con la conquista della vetta di Billboard, ridando credibilità ad una band che sino a qualche tempo prima era sull’orlo del precipizio. Seppur il risultato finale non sia un capolavoro da tramandare ai posteri, il disco gode di una produzione stellare, ricca di chitarre stratificate, tonnellate di cori e melodie a profusione. Se aggiungiamo una lista zeppa di ospiti di lusso come Steven Tyler degli Aerosmith, Bryan Adams e Jack Blades dei Night Ranger, possiamo intuire le ambite mire di conquista di Rock & C. Anche il look subisce l’ennesima trasformazione, decisamente più sobrio del passato, segnando la fine dell’epoca glitterata. L’introduzione affidata a “T.N.T.”, ci trascina in un cupo immaginario legato al narcotraffico, dal quale si ode un netto battito cardiaco e rumori confusi che sfociano nella celebre “Dr. Feelgood”. L’incalzante incedere del motore ritmico fa da tappeto al riff arrembante di Mars disegnato appositamente per l’ugola di Neil, il quale tocca vette espressive mai raggiunte prima. “Slice Of Your Pie” segue le medesime coordinate intraprese dagli Aerosmith con “Permanent Vacation”. Il ritmo sinuoso e dondolante del brano, scivola in un corposo impasto vocale che rimanda alle melodie erette dai Beatles vent’anni prima. Il solare e festaiolo incedere di “Rattlesnake Shake”, viene rovinato dal wall of sound dei fiati che lo rendono ideale per un party in spiaggia, ma non per un arena rock. Le quotazioni tornano a salire vertiginosamente con “Kickstart My Heart”, uno scatenato rock’n’roll galvanizzato da ritornello micidiale che testimonia la rinascita umana/artistica di Sixx.  “Without You” al contrario, raffredda il nostro entusiasmo, a causa del suo incedere fin troppo melenso, sdolcinato e privo di pathos, caratteristiche che rendono indigesta questa power ballad. “Same ‘Ol Situation (S.O.S.)” e’ una divertente party song, che rievoca con un certo successo lo spettro dei vecchi e festaioli Crue, mentre “Sticky Sweet” è un altro brano dal ritmo ciondolante, ma anonimo nella sostanza. Una zip di un jeans ed una risata maliziosa fanno da preludio a “She Goes Down”, autentico inno da bar al sesso orale praticato dalle voraci groupies. I toni tornano a farsi più seri con la semi ballad “Don’t Go Away Mad (Just Go Away)”, episodio impostato su un andamento rilassato e malinconico, impreziosito da un’altra ottima performance al microfono. L’epilogo spetta a “Time For Change”, emozionante ballata traboccante di positività, impostata su imponenti cori, che appare come un involontario epitaffio alla colorata L.A degli ’80, e alla prossima dipartita di Vince Neil dalla band. Nel 1994 i ragazzi torneranno a farsi vivi con una nuova line up autrice del bellissimo “Motley Crue”. Ma questa e’ un’altra storia che vi racconteremo un’altra volta…

N.B.: la ristampa comprende cinque bonus tracks, tra le quali evidenziamo la demo di “Dr. Feelgood” resa interessante dal testo parzialmente differente e l’inedito “Get It For Free” che segue le medesime coordinate sonore presenti nel disco, sempre orchestrate da Bob Rock

TRACKLIST

  1. T.N.T. (Terror 'N Tinseltown)
  2. Dr. Feelgood
  3. Slice Of Your Pie
  4. Rattlesnake Shake
  5. Kickstart My Heart
  6. Without You
  7. Same Ol' Situation (S.O.S.)
  8. Sticky Sweet
  9. She Goes Down
  10. Don't Go Away Mad (Just Go Away)
  11. Time For Change
  12. Dr. Feelgood (Demo)
  13. Without You (Demo)
  14. Kickstart My Heart
  15. Get It For Free (Unreleased Track)
  16. Time For Change (Demo)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.