MOTÖRHEAD – Ace Of Spades

Pubblicato il 15/11/1980 da
voto
9.0
  • Band: MOTORHEAD
  • Durata: 00:36:42
  • Disponibile dal: 08/11/1980
  • Etichetta: Bronze
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

8 novembre 1980: esce “Ace Of Spades”, in assoluto il più famoso disco della formazione inglese, un inno al rock’n’roll duro e senza compromessi ed una pietra miliare che tuttora resiste alla prova del tempo dopo ben trentasei anni. La title track dà inizio allo spettacolo, una canzone universale, di quelle che possono unire le preferenze di tutti, indistintamente dal genere musicale proposto, sia esso rock, punk, metal… non ci sono barriere, solo decibel sparati a tutto volume, con il vocione di Lemmy a far da padrone insieme al drumming forsennato di “Philthy Animal” Taylor ed allo scoppiettante “Fast” Eddie Clarke alla chitarra. Si prosegue con “Love Me Like A Reptile” e “Shoot You In The Back”, brani in cui Lemmy racconta tutta la sua passione per i classici film western. Non a caso, anche la copertina del disco richiama le tradizionali fotografie dei film di cowboy, solo che in primo piano ci sono i nostri amati rocker tutti borchie e pelle. La velocità d’esecuzione ed i riff scatenati e rabbiosi di certi brani fanno del disco una sorta di precursore per quel genere che, qualche anno più avanti, verrà definito come thrash metal. Viene assunto come produttore nientemeno che Vic  Maile, famoso per aver lavorato insieme a mostri sacri come Led Zeppelin, The Who e Jimi Hendrix, inoltre Maile già conosce bene Ian Kilmister dai tempi degli Hawkwind. Alcuni dei brani più famosi dei Motörhead sono presenti proprio su questo disco, oltre alla già citata “Ace Of Spades” figurano in scaletta “The Chase Is Better Than The Catch” o la tirata “(We Are) The Road Crew”, dedicata in primis ai roadie del trio inglese, ma più in generale a tutto lo staff che lavora in secondo piano per rendere i concerti perfetti a tutte le band in circolazione. “Fire Fire” prosegue la marcia a tutta velocità dei Motörhead, mentre la successiva “Jailbait” rallenta i tempi d’esecuzione per dar vita ad un brano dai riff tipicamente heavy metal, in sintonia con molte uscite della NWOBHM di quel periodo. La brevissima “Bite The Bullet”, in poco più di un minuto e mezzo di durata, racchiude in una manciata di secondi tutto il furore del terzetto britannico, un’iniezione di adrenalina che non lascia superstiti. Nella riedizione inglese di metà anni Novanta, “Ace Of Spades” contiene alcune bonus track, tra cui figurano “Please Don’t Touch” ed “Emergency”, suonate insieme alle Girlschool, gruppo femminile da sempre amico di Lemmy e compagni. Il tocco di queste ragazzacce, pur dando una più spinta verve melodica alle canzoni, non compromette il tiro dei Motörhead, anzi dona quel tocco catchy degno di un singolo da passare in radio. “Ace Of Spades”, a distanza di trentasei anni dalla sua uscita, è tuttora uno dei dischi firmati Motörhead di maggior successo, non a caso la title track raggiunse il quindicesimo posto in classifica inglese, mentre l’album toccò addirittura la quarta posizione (e disco d’oro a marzo 1981) facendo uscire la band dal suo status di formazione underground (il trio apparve anche in trasmissioni televisive come Top Of The Pops). “Ace Of Spades” è uno di quei dischi che non possono mancare nella collezione di qualsiasi rocker che si rispetti, da mettere a fianco di pietre miliari firmate Deep Purple, Iron Maiden, Led Zeppelin o qualsiasi altra band, inglese o meno che sia.

TRACKLIST

  1. Ace of Spades
  2. Love Me Like a Reptile
  3. Shoot You in the Back
  4. Live to Win
  5. Fast and Loose
  6. (We Are) The Road Crew
  7. Fire, Fire
  8. Jailbait
  9. Dance
  10. Bite the Bullet
  11. The Chase Is Better Than the Catch
  12. The Hammer
  13. Dirty Love (Bonus track ristampa 1996)
  14. Please Don't Touch (Bonus track ristampa 1996)
  15. Emergency (Bonus track ristampa 1996)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.