MOURNFUL GUST – The Frankness Eve

Pubblicato il 12/11/2008 da
voto
5.5
  • Band: MOURNFUL GUST
  • Durata: 00:50:11
  • Disponibile dal: //2008
  • Etichetta:
  • BadMoodMan Music
Streaming non ancora disponibile

Non si può certo dire che i Mournful Gust facciano le cose di fretta: in dieci anni di attività, infatti, questo “The Frankness Eve” è il loro secondo album, uscito a ben otto anni di distanza dall’esordio. I nostri provengono da una sperduta regione dell’Ucraina centrale, terra di black metaller e, a differenza di molti loro conterranei, propongono un gothic death doom piuttosto manierista e per nulla originale. Negli ultimi tempi il doom proveniente da quelle terre viene declinato solo ed esclusivamente in un’ottica che rimanda ai My Dying Bride, e così è anche in questa occasione. Però quello che è troppo è troppo. Da una band attiva da un decennio ci aspetteremo qualcosa di più che una semplice scopiazzatura di quanto fatto (meglio ovviamente) da Aaron Stainthorpe e soci una quindicina di anni or sono. Passi per le strutture delle varie tracce, passi per le sonorità cupe e decadenti, ma qui addirittura troviamo voci femminili e violini utilizzati esattamente come i My Dying Bride erano soliti fare. Peccato, forse i nostri pensavano di ottenere con il minimo sforzo il massimo risultato, ma riescono solo a sembrare una pallida copia dei maestri albionici. Come unica, tenue variante, gli ucraini inseriscono l’utilizzo di un flauto che avvicina la loro proposta ad un folk metal abbastanza dozzinale e a volte pacchiano. I ragazzi oltretutto non utilizzano partiture mutuate dalla loro ricca tradizione storica e musicale, ma preferiscono anche in questo caso sfruttare una musicalità tipicamente anglosassone, giocandosi così l’unica peculiarità del loro sound. Peccato, in quanto il singer Vladislav Shahin è dotato di un’ugola particolarmente ispirata, soprattutto nell’utilizzo delle clean vocals. e anche Evgeniy Vecher e Rojas Gaman alle chitarre e Stas Mischenko alle tastiere sembrano saperci fare. Se vi piacciono i My Dying Bride potete anche dare un ascolto ai Mournful Gust, probabilmente troverete pane per i vostri denti, ma il saper fare musica a nostro avviso vuol dire ben altro.

TRACKLIST

  1. A Pain To Rememeber
  2. It's Our Own Tragedy
  3. To Your Deceits...Again
  4. From Illusions And Jealousy
  5. The Cold Solitude
  6. With Every Suffering
  7. Honey For My Wounds
  8. Recover Me In Sores
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.