MURDER SPREE – Time To Rise Up

Pubblicato il 16/11/2016 da
voto
6.5
  • Band: MURDER SPREE
  • Durata: 00:24:59
  • Disponibile dal: 01/12/2015
  • Etichetta: Killer Pool Records
  • Distributore:

Ma che dobbiamo dire ai Murder Spree? Che la loro proposta di thrash fondamentalista con derive hardcore che tanto ci ricordano i Nuclear Assault (per i quali i ragazzi hanno anche aperto) non sia per nulla innovativa? Lo sanno anche loro. Che “Time To Rise Up” è un disco che nulla va ad aggiungere a quanto partorito negli ultimi trent’anni dalla scuola thrash? Sì, sì, lo sanno. Che seguono in maniera pedissequa stilemi e cliché e bla bla bla? Lo sanno già, fidatevi, e anzi, ci tengono così tanto che proprio per questo si affidano a tutti gli stereotipi del genere, mettono il volume a dieci e sparano all’impazzata sulla folla con i loro otto brani di thrash senza compromessi, con la loro copertina che ci ricorda quando gli argomenti del sabato erano ‘oh, andiamo da qualche parte a prendere per il culo i discotecari’ e con titoli come “Hipster Vs Thrasher” o  “Cerveza On The Beach” (e non possiamo negarlo, Mago Merlino che urla “Honolulu, arrivo!” ci ha trovato estremamente bendisposti). Poco altro abbiamo da aggiungere: i romani, già in forza nei Sudden Death per la maggioranza, sanno suonare e scrivere come Belzebù comanda, e un paio di brani sono spettacolari nella loro rozza essenzialità (“Fading Away”, con la sua apprezzata intro da “I Guerrieri Della Notte”, e “A New Hope”). Ovviamente non è il disco di cui vi ricorderete fra un anno, né quello che farà tornare in auge toppe e borchie, se già non le avete come seconda pelle, ma, per quei venticinque minuti in cui il disco gira sui nostri lettori, non pensiamoci: mettiamo il volume a dieci anche noi, apriamo una birra da quaranta centesimi al discount e speriamo che i vicini si incazzino, perché il metal leccato e innovativo è anche bello ma in questo frangente proprio non ci interessa, e perché questo è un album di thrash grezzo e ignorante di quelli che dovrebbero venire fuori almeno ogni dieci dischi impegnati. Quindi cosa diciamo ai Murder Spree? “Bravi!” diciamo, ecco cosa.

TRACKLIST

  1. W.O.T./Fading Away
  2. No Rest for the Wicked
  3. Six-Pack Tsunami Attack
  4. Cerveza on the beach
  5. A New Hope
  6. Hipster vs THRASHER
  7. False
  8. Time to Rise Up
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.