MÜTTERLEIN – Bring Down The Flags

Pubblicato il 24/12/2021 da
voto
7.0
  • Band: MÜTTERLEIN
  • Durata: 00:41:50
  • Disponibile dal: 30/12/2021
  • Etichetta:
  • Debemur Morti

Spotify:

Apple Music:

Marion Leclercq ha sicuramente avuto il suo periodo di massima notorietà qualche anno fa, come bassista e seconda voce degli Overmars, combo sludge di una certa caratura, almeno in ambito underground.
Dallo scioglimento della band in poi, tuttavia, la musicista francese non è stata con le mani in mano, e giunge oggi al traguardo del secondo disco con questo suo progetto. Nei Mütterlein, che, al di là del nome (“mammina”), hanno ben poco di rassicurante, Marion si occupa di tutto: batteria, basso – come già in passato – voce e soprattutto effetti sonori. Gli ultimi due sono gli strumenti declinati al meglio per questo doloroso viaggio messo in note, che parte in territori vagamente sludge, per arricchirsi presto di ben altra ricchezza espressiva. “A Mass Of It” si configura come un ibrido tra krautrock e electrodark, mentre l’apparentemente improbabile paragone proposto con la mitica Nico sulle pagine social della band non risulta così inattendibile alla luce di un brano come “Mother Of Wrath”: qui passaggi elettronici cupi e retrò si intersecano a una ritmica marziale e straziante, cui aggiunge un senso di angoscia non indifferente la profonda e sofferente voce di Marion. “Violence And Misery” trova una sintesi tra i due brani succitati, mentre – prevedibilmente – la breve “A Mess To Me” si configura come un puro intermezzo strumentale: doloroso, dilatato, non privo di una certa pomposità goth, prima del gran finale. “Requiem” è una piccola perla che merita da sola l’ascolto di questo disco, e sintetizza in un colpo solo la dimensione da soundtrack apocalittica, alcune pulsioni smaccatamente dark/EBM e le origini più marce e metal di questa musicista.
Magari non un disco epocale, ma una scelta azzeccata per chi preferisce chiudere l’anno tappato in casa e avvolto in un alone di disperazione e solitudine.

TRACKLIST

  1. The Descent
  2. A Mass For It
  3. Mother Of Wrath
  4. Violence And Misery
  5. A Mess To Me
  6. Requiem
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.