MY DYNAMITE – Otherside

Pubblicato il 02/04/2017 da
voto
7.5
  • Band: MY DYNAMITE
  • Durata: 00:45:56
  • Disponibile dal: 27/01/2017
  • Etichetta: Listenable Records
  • Distributore: Audioglobe

I My Dynamite sono una sorprendente promessa sbucata dalla remota terra dei canguri, estremamente abili nel rielaborare con la necessaria personalità alcune tra le caratteristiche vincenti modellate nel corso del tempo dai più autorevoli interpreti del classic rock. Sin dal gradevole esordio rilasciato nel 2012, i sei protagonisti sono riusciti nel difficile intento di far girare il loro nome a livello internazionale, sagace mossa che ha permesso loro di imbarcarsi in tour europeo, per poi supportare in seguito i redivivi Lynyrd Skynyrd. Autori di un cangiante arcobaleno sonoro contraddistinto da consistenti umori soul, blues, funk e rock’n’roll, i sei protagonisti arricchiscono il già saporito cocktail sonoro con una straordinaria passionalità esecutiva da far invidia a gran parte dell’attuale concorrenza. I nove episodi inclusi in “Otherside” scorrono lievi ma inesorabili come la tenue corrente di un ruscello, lasciando trapelare distintamente un’atmosfera bucolica, che ci accompagna in un viaggio piacevole e particolarmente intenso. La malinconica ballata “So Familiar” viene avvolta da marcati sentori rurali, che rievocano lo spettro del Neil Young ripulito dalle droghe pesanti. Stupisce altresì il vellutato gospel dell’intensa “Can’t Tell Lies”; mentre il ribollente dinamismo di “Round The Bend” e la scatenata “Witch Hat” pagano dazio al veemente rock alcoolico fagocitato dal primordiale Rod Stewart e dai seminali Humble Pie. Le mordaci “State We’re In” e “Motortalkin'” aggiornano il torrido blues rock vergato lustri fa dai “The Black Crowes”, complice una passionale performance vocale, che chiama in causa un Chris Robinson in stato di grazia. Difficilmente rimarrete delusi da un’opera che racchiude della grande musica: quella suonata con il cuore e con gli strumenti reali, indipendentemente dalle mode cicliche imposte dal mercato discografico.

TRACKLIST

  1. Round The Bend
  2. Witch Hat
  3. So Familiar
  4. State We're In
  5. Can't Tell Lies
  6. Love Revolution
  7. Motortalkin'
  8. Otherside
  9. Don't Steal The Light
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.