NADER SADEK – Living Flesh

Pubblicato il 05/03/2013 da
voto
6.5
  • Band: NADER SADEK
  • Durata: 00:40:39
  • Disponibile dal: 27/02/2013
  • Etichetta:
  • Distributore:

Nader Sadek si conferma un progetto alquanto pretenzioso nelle idee con questo secondo capitolo discografico autoprodotto, intitolato “Living Flesh”. Trattasi della registrazione audio/video del primo – e sinora unico – concerto tenuto da questa “all star” band diretta dall’omonimo artista egiziano, avvenuto sul finire del 2011 in quel di New York. Uno show dal forte carattere visuale – come del resto era prevedibile – che vide all’opera i noti musicisti già coinvolti nelle registrazioni del debut album, ma anche alcuni special guest, come lo stesso Nader Sadek, il chitarrista Sean Frey e la cantante Carmen Susana Simões (Ava Inferi). In tutto, una quarantina di minuti di death metal visionario, interpretato con grande perizia strumentale dai vari Flo Mounier (Cryptopsy), Rune Eriksen (Ava Inferi, ex Mayhem) e Novy (ex Behemoth e Vader), ma cantato con alti e bassi da uno Steve Tucker (ex Morbid Angel) evidentemente non al massimo della forma. Quest’ultimo finisce infatti per rappresentare il punto debole di una performance altrimenti interessante, ovviamente incentrata esclusivamente sull’unico disco sin qui rilasciato, ad eccezione di un lungo assolo alla batteria di Mounier, che si conferma drummer di incredibile talento. Quest’ultimo, che curiosamente per l’occasione siede di fronte anzichè alle spalle del resto della formazione, trova inoltre modo di velocizzare alcuni dei brani, amplificando la tensione all’altezza delle parti più aggressive e sottolineando così ulteriormente gli stacchi tra queste ultime e le aperture più atmosferiche gestite dalla Simões. Di certo, coloro che hanno apprezzato l’album in studio troveranno anche in questo live diversi spunti degni di interesse, se non altro perchè il sound di Nader Sadek, inteso come progetto, si dimostra effettivamente replicabile anche dal vivo, pur con alcune comprensibili sbavature e/o modifiche. “Living Flesh”, tuttavia, potrebbe invece lasciare freddini tutti gli altri, nel suo essere solamente la testimonianza, un po’ vanitosa, di uno spettacolo sostanzialmente autocelebrativo. In ogni caso, almeno una visione è consigliata, se non altro perchè, in fin dei conti, non si tratta esattamente del solito concerto death metal. Inoltre, al momento non è nemmeno chiaro se il progetto avrà un futuro a livello discografico e “Living Flesh” potrebbe anche rivelarsi l’ultimo parto di questa strana entità. L’opera è disponibile per l’acquisto in vari formati fisici e digitali su www.nadersadek.com/shop.

TRACKLIST

  1. Re: Awakening
  2. Nigredo In Necromance
  3. Sulffer
  4. Mechanic Idolatry
  5. Soulless
  6. Rusted Skin/Drum Solo
  7. Of This Flesh
  8. Re: Exhaust
  9. Petrophilia
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.