NEAR DEATH EXPERIENCE – Threshold Of Consciousness

Pubblicato il 01/05/2007 da
voto
8.0
  • Band: NEAR DEATH EXPERIENCE
  • Durata: 00:39:12
  • Disponibile dal: //2006
  • Etichetta: Deadbang Records
  • Distributore:

Avevamo lasciato i Near Death Experience, un po’ di tempo fa, ad un demo di quattro tracce che rispondeva al nome di “In The Spectrum”, dove la band nostrana ci presentava dei pezzi di fattura pregevole, ben suonati e nel segno sonoro dei Nevermore, evidentemente una delle costanti d’ispirazione di Bruno e compagni. Dopo qualche anno i NDE arrivano al traguardo del primo full-length, un “Threshold Of Consciousness” che conduce in porto il discorso iniziato con “In The Spectrum”, e ci presenta una band matura, conscia delle proprie possibilità e in grado di confermare (ed amplificare) quanto già di buono era stato detto tempo fa. Ancora sotto la scia di Warrel Dane e soci, mai celati padri ispiratori, i NDE allargano il loro affresco sonoro inglobando influenze da band come Pantera, Death, ma anche aggiungendo qualche melodia di stampo squisitamente orientaleggiante (come nell’ottima title-track), aumentando le melodie senza diminuire la pesantezza (provate “Building Ruins” ed il suo magnifico break centrale per capire cosa intende il sottoscritto!), e richiamandosi, di tanto in tanto (anche se sembra un po’ strano da credere) all’operato degli onnipresenti Judas Priest. E dunque eccoci servite la feroce opener “Paintherapy”, la già citata title-track, le atmosfere sinistre di “At The Mountains Of Madness” (uno dei pezzi migliori del lotto, che vede Emil Bandera come ospite in veste di chitarra solista), le melodie suadenti della bellissima “Clepsydra”, ed in chiusura la spiazzante “Night Ocean”, dove questi quattro ragazzi cambiano completamente pelle, affidandosi alle note di una delicata ballata pianistica che mette in mostra il loro lato più intimista e la loro ecletticità nell’applicarsi anche al di fuori delle sonorità che a loro sono più consuete. “Threshold Of Consciusness”, signori e signore, è davvero un signor disco, e ci presenta una band che, forse con qualche angolo ancora da smussare (ad esempio, le eccessive intromissioni solistiche in fase ritmica, che alle volte creano un po’ di pastone), come già accennato precedentemente, mostra già una notevole maturità artistica; segnatevi questo nome, specie se siete fan del thrash metal ben suonato e ragionato: qui troverete pane per i vostri denti, ve lo assicuriamo! E se questo è l’inizio, aspettiamo davvero con ansia quel che una nuova realtà come Near Death Experience potrà dire in futuro. Come si suol dire: se le premesse sono queste…

TRACKLIST

  1. Suffering First
  2. Paintherapy
  3. Threshold Of Consciousness
  4. Building Ruins
  5. Dressed Of Darkness
  6. At The Mountains Of Madness
  7. E.S.P.
  8. Clepsydra
  9. Wall Of Sleep
  10. Night Ocean
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.