NEBRAN – …Of Long Forgotten Times

Pubblicato il 28/07/2022 da
voto
6.5
  • Band: NEBRAN
  • Durata: 00:42:31
  • Disponibile dal: 11/06/2022
  • Etichetta:
  • Van Records

Spotify:

Apple Music:

Stavolta abbiamo una new entry nell’universo dell’atmospheric black metal: si tratta del solo project Nebran, proveniente dalla Germania e ideato dal polistrumentista Adrastos. “…Of Long Forgotten Times” è il debutto su lunga distanza di questo oscuro progetto poco sperimentale e molto tradizionale. La Ván Records ha fatto uscire una versione standard come LP, mentre la versione CD digipack è arricchita con un bonus CD contenente il demo “A New Path” del 2019 e la canzone “Pestwind”, presente nello split dell’anno scorso fatto assieme ai Goath, in modo da raccogliere tutti i brani scritti fino a qui da questo progetto emergente. In sede di presentazione i Nebran vogliono rifarsi al black metal di Burzum ed Emperor e alle atmosfere di Gehenna, Isengard, Mortiis e Storm, mentre le tematiche che accompagnano questo solo project vanno dalla misantropia, alla Natura, ai tempi antichi ed oscuri. Insomma, niente di nuovo, così come la proposta musica non propone assolutamente alcuna novità. Anche l’atmospheric black metal ha i suoi paletti stilistici entro i quali le band devono attendersi, sebbene a livello di atmosfere queste abbiamo invece una libertà pressoché sconfinata per sceglierne la tipologia; eppure, tutto in questa release è aderente alla tradizione più classica. Il livello compositivo è discreto, la tecnica è invece appena sufficiente e forse questo limita un po’ l’espressività del progetto; ultimamente il black metal atmosferico è diventato piuttosto ricco e variegato, qui invece siamo tornati negli Anni ‘90 quando questo sottogenere muoveva i suoi primi passi. Bene l’aspetto nostalgico, un po’ meno in concreto quello della riuscita della release, molto minimal ed in alcuni frangenti ‘sorpassata’. Certo, “Fugitive From A Fallen Empire Pt. I” ha un ottimo riff, ma più di tanto non viene esaltato da quelli che potrebbero essere degli incisivi cambi di ritmo, parti orchestrali o altro. Le parti puramente atmosferiche sono scarse e cercano di ricreare la fredda oscurità dello spazio. La titletrack presenta qualche timido tentativo di non rendere il brano troppo ripetitivo anche se il riproporre all’infinito un medesimo riff o parte della canzone è assolutamente concesso (se non proprio necessariamente richiesto) per questo sottogenere musicale. Qualche buona idea c’è, il lato rètro dello stile dei Nebran può anche andar bene a patto che non rimanga sempre a questi livelli minimalisti, perchè oggi come oggi anche in questa nicchia del black metal la concorrenza è spietata. Diamo a questo progetto una seconda possibilità, intanto restiamo di guardia.

TRACKLIST

  1. Introduction (The Recurring)
  2. Fugitive From A Fallen Empire Pt. I
  3. Fugitive From a Fallen Empire Pt. II
  4. Against The Modern World
  5. Peering Into Darkness
  6. Of Long Forgotten Times
  7. Seclusion Pt. I
  8. The Witch (That Never Existed)
  9. Seclusion Pt. II
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.