NEGACY – Flames Of Black Fire

Pubblicato il 04/12/2015 da
voto
7.5
  • Band: NEGACY
  • Durata: 00:58:14
  • Disponibile dal: 15/06/2015
  • Etichetta: Jolly Roger Records
  • Distributore:

I Negacy sono una formazione italiana che nasce dallo scioglimento dei Red Warlock. Le potenzialità della band vengono subito notate dalla sempre attenta Jolly Roger Records, che non impiega molto tempo a firmare un contratto e pubblicare il nuovo “Flames Of Black Fire”. Basta ascoltare poche strofe del primo pezzo, “The Great Plague” per capire che il punto forte dei Negacy è l’impatto devastante del loro sound, pesantemente influenzato da nomi come Nevermore e Morgana LeFay. I riff suonano rocciosi ed incalzanti, mentre il cantato alterna momenti sporchi a clean vocals, in un connubio davvero perfetto. Il mid tempo “Mind Flyer” possiede un tocco americano vistoso e spicca per l’epica melodia del ritornello, orecchiabile quanto basta per una facile memorizzazione. Grande prova di malignità, la title track si dimostra perfetta per i concerti dal vivo, durante le strofe viene voglia di gettarsi in un furioso headbanging, mentre con il refrain intonato con voce pulita ritorna quell’epicità irresistibile figlia dell’heavy metal più classico. Molto importante per la dinamica dei brani, il magnifico lavoro alle chitarre del duo Andrea Garibaldi e Gianni Corazza, che in ambito solista offrono una performance sugli scudi. Il pezzo forte di questo “Flames Of Black Fire” risponde al nome di “Nothing Changes”, dove melodie alla Nevermore trovano agio su strofe di grande pathos struggente. Chitarre e voci, supportate da un possente tappeto di batteria, fanno di questo pezzo un vero capolavoro che permetterà ai Negacy di presentarsi ovunque senza temere rivali. Con la successiva “Eye Of The Thunderstorm”, la band si diverte a sconfinare su lidi thrash, per poi gasarci con un refrain in odore di epic metal. Buono il songwriting, buona la produzione e buona la tecnica d’esecuzione dei pezzi, i Negacy hanno dimostrato di possedere tutte le carte in regola per divenire un’importante realtà del panorama metal italiano.

TRACKLIST

  1. Refugees in Wastelands
  2. The Great Plague
  3. Mind Flayer
  4. Need No Guidance
  5. Flames of Black Fire
  6. Eradicate
  7. Parasite
  8. Nothing Changes
  9. Eye of the Thunderstorm
  10. Epitaph
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.