NEGATIVE VORTEX – Tomb Absolute

Pubblicato il 21/01/2023 da
voto
7.0
  • Band: NEGATIVE VORTEX
  • Durata: 00:54:53
  • Disponibile dal: 20/01/2023
  • Etichetta:
  • Sentient Ruin

Spotify:

Apple Music:

Efferata brutalità e magia alchemica, barbarie e insane atmosfere sulfuree. I Negative Vortex portano avanti un discorso di subdola ambivalenza, proiettando un death metal energico, ferino e vecchia scuola in una dimensione più subliminale ed estroversa.
Il duo arriva dal Brasile ma è da tempo stanziato negli Stati Uniti e dalla California imbastisce una formula sicuramente non sorprendente, ma maneggiata con apprezzabile competenza, istinto e acume per non confondersi nel mare delle uscite death metal. All’esordio su lunga distanza – in precedenza un demo dal medesimo titolo passato sottotraccia nel 2015 – i musicisti di origine sudamericana dimostrano ineluttabilmente di aver meditato a lungo e con consapevolezza quale fosse il loro ricettario sonoro prediletto.
Si parte dai primordi della narrazione death metal, avvampando di riff urgenti e sgranati mutuati dalla tradizione svedese, finnica e floridiana, avvicinandosi a seconda dei casi all’una o all’altra scuola. Quel che non manca mai è una malsana sordidezza, quegli effluvi miasmatici che il death metal nei suoi primi anni di esistenza riusciva a emanare, per mezzo di pochi tocchi, espedienti minimi e un’ammorbante percezione di pericolo in agguato. Sabbie mobili o attacchi sregolati che siano, l’impronta del miglior death metal novantiano, coi Grave, gli Entombed, gli Obituary o i primi Death a far capolino, non ci mette molto a emergere e far danni. L’alternanza di veemenza e raziocinio, dosando la velocità e i rallentamenti per assecondare il proprio inquieto sentire, è un’arte nella quale i Negative Vortex sono buoni discepoli dei maestri, così come la ricerca del riff a effetto subisce il fascino dei propri mentori e dà vita a una collezione di spunti di ottima fattura.
La costruzione delle singole tracce propone quindi un’intelligente e fluida miscellanea di forza, depravazione e metallica armonia, andando a toccare una vocazione all’atmosfera abbastanza particolare. Difatti, quando i ritmi si fanno meno incalzanti e ci si tuffa in tempi medi compositi e terremotanti la pressione del maligno aumenta, il suono si fa più tormentato, soffocante ma senza privarsi di dinamismo. In sottofondo, possono pure riecheggiare degli incoerenti sintetizzatori, a gettare un alone ombroso sul death metal e dargli una conformazione poco ortodossa. La strisciante influenza doom, anche in questo caso ossianica e primordiale, diviene una piacevole costante quanto le trame chitarristiche si infittiscono e, invece di attanagliare in una morsa brutale, la musica ci avvolge e si ramifica in piccoli sottotesti sonori. La sensibilità per gli accostamenti lievemente bizzarri può suonare molto ‘brasiliana’, palesando quel generale entusiasmo per il metal più oscuro, estremo e non, che le compagini sudamericane tendono a palesare nel loro operato. In fondo – neppure tanto – lo slancio delle parentesi tambureggianti e briose mette in evidenza un forte amore per i Sepultura del periodo “Beneath The Remains”/”Arise”, grazie a stacchi thrasheggianti e fiumane soliste di grande impatto e incisività esecutiva. È proprio quando la musica si colora di atmosfera, esuberanza e tecnica che i Negative Vortex si fanno apprezzare, mentre nella loro versione più torva e votata allo scontro emerge qualche limite, una tendenza alla monotematicità che non rende giustizia alle buone idee del duo.
Ciò non va a deturpare il valore complessivo di “Tomb Absolute”, che nonostante i cospicui minutaggi dei singoli brani non perde il filo e, al netto di qualche appesantimento qua e là, offre materiale prelibato per gli appassionati del death metal più verace. Un nome da tenere d’occhio.

TRACKLIST

  1. The Vortex
  2. Tomb Absolute
  3. Chant for the Undertaker
  4. Cicuta
  5. The Burning Orb
  6. Enthroned Sufering
  7. Weeping Moon
  8. ...Of Broken Dreams view
  9. Cease to Exist
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.