NETHERBIRD – Into The Vast Uncharted

Pubblicato il 06/10/2019 da
voto
6.0
  • Band: NETHERBIRD
  • Durata: 00:36:58
  • Disponibile dal: 27/09/2019
  • Etichetta: Eisenwald Tonschmiede
  • Distributore: Audioglobe

I gruppi come i Netherbird sono quelli che non sbagliano quasi mai un disco e allo stesso tempo non danno mai quella voglia di elogiarli, perché sembrano sempre invischiati in un maelstrom di reminiscenze fin troppo distinguibili e canonizzate. Eppure, allo stesso tempo, non si può dire che durante l’ascolto di un disco come “Into The Vast Uncharted” non ci si diverta almeno un po’. Se già il precedente “The Grander Voyage” ci dava questi mixed feelings, con il nuovo uscito possiamo notare un qualche spunto produttivo maggiormente d’impatto e una certa carica data dall’apporto del nuovo batterista, ex Amon Amarth, tra gli altri, Fredrik Andresson, che dà quella cosetta in più che prima non c’era, benché le composizioni non sembrino poi così differenti dal passato.
I brani sono di fattura buona, un po’ impersonali ma certamente capaci di allietare il deathster melodico quanto il black metaller un po’ ‘occasionale’, magari qualcuno col palato un po’ meno rifinito dagli ascolti e che apprezza in particolar modo l’ultima ondata di black esteuropeo senza troppi approfondimenti. Non mancano momenti che funzionano, e il disco è più che sufficiente di sicuro (al netto di brani come “Mercury Skies”, dove praticamente sembra di sentire dei Mgla meno ispirati, o la confusa maschera da Tribulation che appare improvvisamente su “Lunar Pendulum”…), ma siamo ben lontani dal lavoro memorabile, cosa che sembra essere un po’ il leitmotiv di questi scandinavi.
Siamo sempre sui lidi di un death black molto svedese che seppur ben suonato e ben scritto non aggiunge nulla di più al racconto, e anche facendo tutto molto bene risulta francamente fine a se stesso. Un bel disco, ascoltabilissimo e che vi farà passare una bella quarantina di minuti, ma che una volta messo sullo scaffale difficilmente tirerete fuori più di una volta ogni tot.

TRACKLIST

  1. Saturnine Ancestry
  2. Harvest the Stars
  3. Mercury Skies
  4. Lunar Pendulum
  5. Eventide Evangel
  6. The Obsidian White
  7. Nexus of Unlight
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.