NEUMA – Totentanz

Pubblicato il 14/10/2013 da
voto
7.0
  • Band: NEUMA
  • Durata: 00:35:43
  • Disponibile dal: 07/09/2013
  • Etichetta:
  • Distributore:

Il miscelare doom a sonorità “post” da parte di gruppi volutamente strumentali non è certo una novità, né, ovviamente, coincide per forza con i risultati sperati, a volte contribuendo a fossilizzare una piccola fetta musicale costantemente in bilico tra genialità e moda passeggera. Prove genuine di legame con il proprio credo artistico arrivano dai Neuma, esordiente quartetto di Taranto che inneggia a danze macabre tra Sleep e Isis d’annata, una Totentanz di anime morte e rideste all’insegna di una strumentalità che non vuole rinunciare all’introspezione, pur schiacciando forte il pedale su scariche prorompenti di riff tondi tondi. Un album, questo “Totentanz” (appunto), possente come un macigno e dai suoni solidi, quadrati, ai quali si vanno via via ad affiancare parentesi psichedeliche e attimi di pura improvvisazione, ottimi nel fornire all’intero apparato un “respiro” tale da rendere il tutto molto meno stantio di quanto possa sembrare, aria fresca che giova ai sei pesanti episodi di una tracklist compatta e priva di particolari cali di qualità. Risulta difficile prendere i Neuma per quello che sono, una band all’esordio con un solo anno di attività alle spalle, eppure, la loro via sembra già tracciata in maniera piuttosto marcata e definitiva, percorsa in una sorta di sperimentazione all’interno di territori indubbiamente difficili da battere. Tuttavia, sebbene i Nostri ne escano piuttosto bene, è doveroso sottolineare che non ci troviamo di fronte ad alcuno stravolgimento o rivoluzione, ma che, anzi, ci si aspettava qualche parentesi più occulta visti i propositi spirituali dell’artwork e del suo stesso nome, qualcosa che probabilmente è andato a mancare e che speriamo di poter vedere meglio sviluppato in futuro, magari a discapito di una minimalità che, a conti fatti, sembra aver centrato il suo obiettivo. La conquista di un’identità ben precisa e indissolubile è alla loro portata e, una volta trovata, siamo sicuri che possano offrire molto all’intera scena. Bravi.

TRACKLIST

  1. Punctum
  2. Bivirga
  3. Podatus
  4. Quilisma
  5. Episema
  6. Liquescenza
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.