NICK OLIVERI’S MONDO GENERATOR – Best Of

Pubblicato il 23/10/2016 da
voto
7.5
  • Band: MONDO GENERATOR
  • Durata: 78:20
  • Disponibile dal: 23/09/2016
  • Etichetta: Heavy Psych Sounds
  • Distributore:

Vent’anni di Mondo Generator: un’occasione più che opportuna per attuare un resoconto discografico delle avventure del funambolico personaggio di Nick Oliveri e del suo progetto solista, iniziato nel lontano 1997. La band, da qualche anno con Jeff Bowman e Mike Pygmie, è da poco passata anche dalle nostre parti, in quello che sembra ormai essere un tour senza fine che sballonzola il buon vecchio suo capitano in lungo e in largo da tempo immemore. L’uscita è tra l’altro ad opera dell’italianissima Heavy Psych Sound, che sembra ormai offrire un secondo lido d’appartenenza a Mr. Oliveri, che solo negli ultimi quattro mesi ha suonato per cinque date nel Belpaese. La tracklist spazia ovviamente dai quattro LP e ed EP registrati a nome Mondo Generator, dal primo emblema “Cocaine Rodeo” del 2000, da cui ovviamente viene estratta la mitica “13th Floor” come opener del lavoro, ma è anche un piacere riprendere in mano alcuni pezzi che forse erano sfuggiti dalla nostra top list come “Like The Sky” da “Hell Comes To Your Heart” del 2012 e la selvaggia “Dog Food” dell’EP omonimo del 2010. La scelta dei brani rimane sicuramente, con varie contingenze parallele, quello che contraddistingue un prodotto con l’etichetta “Best Of” come valido o superfluo. In questo caso, per i travagli delle distribuzioni di alcuni lavori del passato e la loro varietà di taglio discografico (i Mondo Generator hanno pubblicato con Mondo Media/Cobraside, Impedance, Ipecac, Rekords Rekords, Suburban Noize, Southern Lord, solo per citarne alcune) oltre che per una mole che arriva ad otto full length, sembra che offrirci un album con il meglio della produzione discografica dei Mondo Generator, nella scelta di questi brani specifici che riescono a spaziare e a toccare qualunque opera della band, sia, in questo momento di celebrazione quasi ventennale, decisamente un’ottima cosa. Piacevolmente, infatti, ritroviamo i vari contributi dati anche dagli amici di percorso e di vita come Lanegan, Homme, Garcia e numerosi altri che ripercorrono le venature della carriera di Rex Everything. Un acquisto che vale tutte le turbolenze, le droghe e le scorribande del basso che ha contraddistinto tanta parte di quel suono punk desertico divenuto leggendario per tutto il punk e il metal che ha seguito questa scia di droga, alcool e riff sbattuti in faccia con forza spropositata da un personaggio che è diventato emblema di un modo di fare musica.

TRACKLIST

  1. 13th Floor
  2. F.Y.I.F.
  3. Sonicslowmotiontrails
  4. Like the Sky
  5. Dog Food
  6. Smashed Apart
  7. The Last Train
  8. So High
  9. Simple Exploding Man
  10. Four Corners
  11. Dead Silence
  12. I Never Sleep
  13. Shawnette Jackson
  14. Detroit
  15. Lie Detector
  16. Take Me Away
  17. Like You Want
  18. Sleep the Lie Away
  19. Turbonegro Must be Destroyed
  20. All the Way Down
  21. Paper Thin
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.