NIGHT CROWNED – Impius Viam

Pubblicato il 12/03/2020 da
voto
7.5
  • Band: NIGHT CROWNED
  • Durata: 00:55:33
  • Disponibile dal: 28/02/2020
  • Etichetta: Noble Demon Records
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Per gli amanti del death/black metal melodico in stile ‘swedish’ il nuovo anno di apre subito con una graditissima sorpresa e novità. Gli esordienti Night Crowned confezionano un album di livello davvero notevole, per trattarsi di un debutto su lunga distanza. Oltre ad aver pubblicato un primo EP nel 2018 intitolato “Humanity Will Echo Out”, i membri dei Night Crowned non sono certamente dei principianti; nella line-up, infatti, troviamo J. Jaloma batterista session dei Dark Funeral (con il nickname Jalomaah) ed altri che hanno militato o che militano ancora in diverse band e progetti.come Nightrage e Cypher System. L’album “Impius Viam” sorprende dall’inizio alla fine, dalla breve intro in classico stile anni ’90 sino alla diabolica “Ego Sum Bestia” carica di passaggi evocativi, ma anche di un songwriting molto ricco e vario. Ed è proprio quest’ultimo aspetto a far brillare la proposta dei Night Crowned ossia la brillantezza del songwriting, specialmente quello delle chitarre: per la varietà delle soluzioni si potrebbero tirare in ballo cautamente i loro connazionali Naglfar, ma se proprio bisogna rievocare un lavoro del passato e accostarlo a questo combo di Gothenburg, allora forse si potrebbero menzionare i Misteltein dell’esordio “Rape In Rapture” uscito due decenni fa. I tempi sono cambiati così come lo stesso genere musicale nel corso del tempo si è trasformato; i Night Crowned, a differenza dei Misteltein, non utilizzano quasi mai i synth e puntano tutto sulla dinamicità delle chitarre che, bisogna ammetterlo, costruiscono continuamente riff davvero notevoli e soprattutto molto melodici. L’ascolto scorre via piacevolmente e l’ascoltatore è impegnato a non perdersi nessuna delle sfumature con cui i Night Crowned colorano il loro “Impius Viam”. Lo stile del combo svedese non si può certo dire originale, ma leggermente innovativo con innesti musicali pescati a piene mani dalla tradizione del death/black metal e messi qui in luce nel miglior modo possibile. Canzoni del calibro di “IRA” o della velocissima “Your Sacrilegious Flesh” che ammicca ai Dimmu Borgir ultima maniera, ne sono degli esempi. Ma non vogliamo tirare in ballo altri nomi altisonanti di band come i Dimmu Borgir stessi o Enthroned o altri perché i Night Crowned sono figli dei tempi moderni e si trascinano dietro in modo intelligente, rivisitandolo, tutto un bagaglio più che ventennale di death/black metal melodico. Questa band per essere praticamente all’esordio riesce a stupire in tutto e per tutto in modo positivo, sound e produzione compresi. Chissà se in futuro il gruppo saprà ricavarsi una piccola nicchia personale dove mostrare a tutti che, con una buona dose di personalità e di talento, ancora nel 2020 ed oltre è possibile suonare un death/black metal melodico che abbia qualcosa di interessante da dire. Lo speriamo.

TRACKLIST

  1. Impius Viam
  2. Reborn
  3. Nocturnal Pulse
  4. IRA
  5. Your Ending, Your Demise
  6. Your Sacrilegious Flesh
  7. Black Bone Cross
  8. Unholy Path
  9. All Life Ends
  10. Beneath No One
  11. No Room For Hope
  12. Ego Sum Bestia
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.