NIGHT SCREAMER – Dead Of Night

Pubblicato il 08/06/2019 da
voto
7.0
  • Band: NIGHT SCREAMER
  • Durata: 00:43:49
  • Disponibile dal: 26/04/2019
  • Etichetta:
  • Distributore:

L’imprevedibile mondo delle produzioni indipendenti! Eccoci qui a parlare del primo full-length ad opera di una giovane heavy metal band britannica chiamata Night Screamer, vogliosi di cominciare a diffondere il proprio nome all’interno dell’underground di un genere che continua a popolarsi di nuove realtà, di cui alcune totalmente inutili, mentre altre riescono ancora a toccarci il cuore in maniera più o meno incisiva.
A livello musicale questi ragazzi seguono in maniera abbastanza fedele gli stilemi tipici dell’heavy metal più roccioso e orecchiabile, con ben più di qualche spruzzata di thrash e hard rock qui e là; il tutto con una dose di personalità che non ci saremmo assolutamente aspettati al momento di iniziare l’ascolto. A livello di influenze ci si potrebbe sbizzarrire con questo “Dead Of Night”, la cui opener “Sacrifice” ci ha fatto pensare direttamente ai Metallica, mentre la successiva traccia omonima pare quasi una versione più estrema di un brano di Alice Cooper, anche grazie al timbro del vocalist Gadd McFly, molto simile a quello dell’iconico showman statunitense. Da qui in avanti il livello della tracklist si mantiene sempre su livelli più che discreti, con alcuni momenti particolarmente memorabili: oltre ai ritornelli in generale, davvero ficcanti e dotati di un ottimo piglio, grazie anche al gusto melodico, impossibile non rammentare l’accelerazione che subentra a metà della cadenzata “March Of The Dead”, anch’essa strutturalmente e musicalmente molto in linea coi Metallica del periodo “…And Justice For All”, o quella verve squisitamente rockeggiante e danzabile della successiva “Party With The Devil”. Nemmeno nelle fasi finali cala l’entusiasmo, con due tracce conclusive davvero divertenti e accattivanti come “Rise Above” e “Out Of My Mind”, stilisticamente molto in linea con le recenti produzioni dei teutonici Accept.
All’infuori della bella copertina, la produzione e il lavoro di rifinitura in generale rappresentano inevitabilmente il vero tallone d’Achille dell’album, davvero troppo grezzi e a loro modo ovattati, ma trattandosi di una produzione indipendente è un dettaglio che possiamo tutto sommato accogliere e comprendere; anche perché sappiamo bene quanti fissati con l’essenza old-school ci sono in giro, che conseguentemente troveranno in tutto ciò quasi un pregio.
Alla luce di qualche incertezza e di un leggero sapore acerbo, senza contare alcune citazioni anche un po’ troppo spudorate, dobbiamo tuttavia ammettere di essere rimasti molto colpiti dal primo album ufficiale dei Night Screamer, che hanno dimostrato di avere tutte le capacità per riuscire a dire la loro e, perché no, elevarsi ben al di sopra della soglia media che è possibile percepire nella cosiddetta ‘new wave of traditional heavy metal’. Volutamente scegliamo di essere un po’ severi col voto, perché quando la situazione è questa, è necessario che dietro ci sia un lavoro in grado di valorizzare il talento di una realtà nascente. Credeteci tanto ragazzi, poiché, se tutto va bene, al prossimo giro potreste lasciarci tutti a bocca aperta.

TRACKLIST

  1. Sacrifice
  2. Night Screamer
  3. Blood On The Wall (Fucked It Up)
  4. Hit n' Run
  5. March Of The Dead
  6. Party With The Devil
  7. Paradise Lost
  8. Rise Above
  9. Out Of My Mind
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.