NIGHTFELL – A Sanity Deranged

Pubblicato il 10/09/2019 da
voto
8.0
  • Band: NIGHTFELL
  • Durata: 00:45:00
  • Disponibile dal: 13/09/2019
  • Etichetta: 20 Buck Spin
  • Distributore: Audioglobe

Il terzo album dei Nightfell è evidentemente quello della svolta per la formazione basata a Portland: il loro sound si fa più riflessivo e meno sincopato, lasciando ampio spazio alla teatralità delle melodie e ad una flemma che, midtempo dopo midtempo, si prende quasi totalmente la scena. “A Sanity Deranged” segna una importante maturazione per il duo statunitense, inizialmente partito con l’idea di unire i mondi death-doom, black metal e crust hardcore in un unico flusso, ma sin qui autore di opere altalenanti, dove momenti di assoluta classe e creatività si alternavano ad altri un po’ di maniera o ben poco coesi. Su questo nuovo lavoro, Todd Burdette (Tragedy, His Hero Is Gone, Warcry) e Tim Call (Mournful Congregation, Sempiternal Dusk, Weregoat) trovano invece la cosiddetta quadratura del cerchio: un suono ambizioso, che ha il chiaro intento di arricchire l’esperienza di entrambi e di portarli in territori inesplorati sino a ora, ma un suono che adesso si può definire “pienamente centrato”, con melodie ispirate, strutture fluide e coerenti, nonché ottime trovate in sede di arrangiamento. La proposta dei Nightfell si fa più sfumata, meno risoluta, e al contempo maggiormente avvolgente. Non ci troviamo più al cospetto di un susseguirsi di spunti extreme metal e reminiscenze del passato targato His Hero Is Gone che spesso danno una sensazione di ‘copia/incolla’: gli episodi di “A Sanity Deranged” pescano sì da tutto ciò, rielaborandolo però in una veste più che mai personale, dove spesso diventa difficile indovinare la provenienza di una particolare soluzione. La doppia cassa e lo spirito bellicoso di certe ritmiche continuano a richiamare spesso i Bolt Thrower, ma il perenne mood luttuoso e una maggiore dimestichezza con la componente black metal in questa circostanza vanno a incidere più profondamente sulla sostanza dei brani, riuscendo a migliorarne di molto la resa e la profondità. Oggi si può effettivamente parlare di una sorta di Primordial in chiave crust, visto che gli statunitensi sono bravi a costruire calde bolle emotive in cui i più sensibili possono confortevolmente crogiolarsi fra le drammatiche stratificazioni, mentre chi predilige più concretezza può apprezzare il possente incedere dei riff e dei midtempo, questa volta mai troppo macchinosi. Trovare piccole sorprese e al contempo una sana dose di praticità in ognuna di queste uggiose canzoni aumenta ulteriormente l’appeal di “A Sanity Deranged” e rende i Nightfell una realtà finalmente capace di passare dallo status di piccolo culto a quello di punto di riferimento.

TRACKLIST

  1. No Life Leaves Here
  2. (As Now) We Must Succumb
  3. To The Flame
  4. The Swallowing Of Flies
  5. (Holiness Digested)
  6. Sanity Deranged
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.