NINE SHRINES – Retribution Therapy

Pubblicato il 06/06/2019 da
voto
5.5
  • Band: NINE SHRINES
  • Durata: 00:39:07
  • Disponibile dal: 26/04/2019
  • Etichetta: Mascot Records
  • Distributore: Edel

Debutto sulla lunga distanza per gli americani Nine Shrines, formatisi nel 2014 in quel di Cleveland dall’unione di musicisti provenienti da gruppi quali Attack Attack!, Life On Repeat, Downplay e Strangers To Wolves: sotto l’attenta supervisione del produttore Dan Korneff (già con My Chemical Romance, Papa Roach e All That Remains, fra gli altri) il gruppo pubblica le dodici tracce che compongono questo “Retribution Therapy” su Mascot Records.
Il combo dell’Ohio mette sul piatto un suono moderno a base di groove metal infarcito di post-grunge e blando metalcore melodico che suona bene ed in maniera trascinante al primo ascolto ma che purtroppo non riesce ad avere un piglio personale: L’iniziale “Nimrod” ben dispone l’ascoltatore ed il brano successivo che dà il titolo all’intero album spinge sulll’acceleratore mostrando tempi più vari accompagnando il tutto con un assolo indiavolato ma la sensazione generale già da queste prime battute è quella di una grinta che latita. La costruzione melodica è buona seppur semplice ed il canto molto corale accompagnato dai suoni di tastiere che caratterizzano certi passaggi come in “Chain Reaction” regala al suono una modernità abbastanza comune nelle produzioni di questo tipo: “Ringworm” spezza un attimo il clima creatosi giocando con riff più oscuri e tesi mantenendoli su velocità sostenute salvo poi aprirsi alla melodia nel ritornello, proseguendo con la successiva “Happy Happy” sul versante più groovy dell’armamentario in dote ai Nine Shrines.
La band è sempre in bilico fra sonorità che vorrebbero essere grintose e cattive ma che non riescono a graffiare come dovrebbero, seppur brani come “Conjure” e “Sick Like Me” sembrano fatti apposta per essere canticchiati fin dal primo ritornello: purtroppo ciò che manca è una vera personalità, come già detto, che porta inesorabilmente questo “Retribution Therapy” ad essere considerato come un allegro e spensierato passatempo della durata di una quarantina di minuti che scivola senza lasciare un vero e proprio segno nella memoria musicale dell’ascoltatore abituato a certe sonorità, portandolo ad incitare i Nine Shrines a lavorare ancora più sodo nel cercare una propria via per la propria scrittura non ancora in grado di spiccare il volo oltre le quote di una familiare sicurezza.

TRACKLIST

  1. Nimrod
  2. Retribution THerapy
  3. Chain Reaction
  4. Ringworm
  5. Happy Happy
  6. Dead
  7. Hymn
  8. Conjure
  9. Pretty Little Psycho
  10. Ghost
  11. Sick Like Me
  12. Counterfeit
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.