NO RETURN – Manipulated Mind

Pubblicato il 14/10/2008 da
voto
7.0
  • Band: NO RETURN
  • Durata: 00:37:53
  • Disponibile dal: 19/09/2008
  • Etichetta: Dockyard 1
  • Distributore: Edel

Spotify:

Apple Music:

Dopo il terremoto che ha rivoluzionato la formazione successivamente alla pubblicazione di “Machinery”, i No Return sono ripartiti dal principio nel 2006 con un disco omonimo che rispolverava il sound death-thrash degli esordi; oggi, a due anni di distanza dalla resurrezione, “Manipulated Mind” segue la linea tracciata dal disco precedente con coerenza, presentando un lotto di canzoni compatte che spaziano all’interno dei suddetti generi musicali con la consueta perizia tecnica che da sempre caratterizza le composizioni della band. I No Return non sono certo un gruppo di novellini, se pensiamo che la loro carriera ebbe inizio nel lontano 1989, e il loro nome è considerato fondamentale nell’evoluzione della scena heavy francese. Le composizioni di “Manipulated Mind” (7° sigillo in carriera) non brillano dal punto di vista dell’originalità. Considerando la scomparsa del mood oscuro fornito dalle tastiere, presente in release come “Machinery” o “Self Mutilation”, il gruppo transalpino ripiega su un approccio più diretto che richiama di frequente le gesta di At The Gates, Death, Hypocrisy e Slayer. Il songwriting infatti si concentra su ritmiche ben predisposte all’up-tempo e tuttavia non immuni da rallentamenti all’interno dello stesso pezzo, mentre le chitarre, che costituiscono l’anima della band, sfornano riff sempre ispirati e si concedono assoli dal coefficiente tecnico elevato, con soluzioni melodiche tutt’altro che disprezzabili. Al cospetto di buone quanto monocromatiche scream vocals, il quintetto parigino riesce ad aggirare l’eccessiva compattezza del proprio sound grazie allo straordinario lavoro chitarristico in grado di donare indipendenza a ciascun brano. Con picchi nella titletrack, in “Rising” e nella devastante “Blackness”, i No Return si confermano fedeli alfieri della scena estrema meritevoli d’attenzione.

TRACKLIST

  1. Manipulated mind
  2. Puzzle Of Life
  3. Rising
  4. Take Me Beyond
  5. New Items
  6. Blackness
  7. Canal Violence
  8. The Right Course
  9. Out Of Control
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.