NOCTURNAL BREED – Fields Of Rot

Pubblicato il 24/11/2007 da
voto
5.5
  • Band: NOCTURNAL BREED
  • Durata: 00:32:30
  • Disponibile dal: 10/07/2007
  • Etichetta: Agonia Records
  • Distributore: Masterpiece

Per coloro i quali non conoscessero i Nocturnal Breed, giova ricordare che la band in questione è attiva dal 1997 e nelle sue fila militano o hanno militato membri di Satyricon, Gehenna e Dimmu Borgir, tanto per citare i gruppi più famosi. Nella discografia dei Nocturnal Breed il black metal ha un ruolo piuttosto marginale: qui si suona quasi esclusivamente thrash, di quello feroce e sanguinario. Già dalle foto dei ragazzi, fatte di espressioni truci, cartuccere varie e ragazze piuttosto discinte (per usare un signorile eufemismo), i nostri fanno capire dove vogliono andare a parare. Anche questo “Fields Of Rot” infatti è un assalto thrash all’arma bianca, che cita sia la scena americana (Exodus, Slayer, Megadeth), sia quella tedesca, assai più oltranzista e grezza (Destruction, Kreator), il tutto senza dimenticare l’indispensabile lezione di Motorhead e Venom. Ovviamente ogni thrasher che si rispetti apprezzerà le rasoiate inflitte dai ragazzi, ma resta il fatto che l’album (così come i suoi predecessori), ha una profondità pari allo zero assoluto e, dopo la solita fase iniziale fatta di headbanging sfrenato, non si ha più voglia di rimetterlo nel lettore. Per carità, non che difetti di energia, tutt’altro; fatto sta che tutto sembra troppo artificioso e monodimensionale per riuscire davvero ad attecchire in profondità. Gli episodi meglio riusciti sono le divertenti “Iron Bitch” e “Invasion Of The Body-Thrashers” (grande titolo!), con le liriche che richiamano atmosfere da film splatter gore. Per il resto non c’è nulla da segnalare purtroppo. Quindi se siete adoratori all’ultimo stadio del thrash fatevi sotto, gli altri passino oltre senza nessun rimorso.

TRACKLIST

  1. Wicked, Vicious & Violent
  2. Fields Of Rot
  3. Too Damned To Conquer
  4. Manskinner
  5. In Sickness And In Hell
  6. Invasion Of The Body-Thrashers
  7. Iron Bitch
  8. Code Of Conduct
  9. The Dead
  10. Scything Harrow
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.