NOVELISTS FR – C’est La Vie

Pubblicato il 02/02/2020 da
voto
6.5
  • Band: NOVELISTS
  • Durata: 00:37:00
  • Disponibile dal: 24/01/2020
  • Etichetta: Arising Empire
  • Distributore: Warner Bros

Spotify:

Apple Music:

Fondati nel 2012 dai fratelli Durand alla sezione ritmica, i Novelists si sono fatti strada nel panorama metalcore approdando velocemente ad Arising Empire e pubblicando due album ben accolti: “Souvenirs” (2015) e “Noir” (2017). Nel 2020 vede la luce il loro terzo lavoro in studio, dopo gratificanti esperienze live – in particolar modo con Northlane e While She Sleeps , un crescente consenso a livello europeo e un cambio nome obbligato: “C’est La Vie”, sembrano rispondere a quest’ultima seccatura, prendendo la situazione di petto e pubblicando il loro album più maturo della loro giovane carriera. Per chi non li conoscesse è evidente sin dal primo ascolto di come i parigini abbiano passato l’adolescenza ad affinare le proprie abilità strumentali, infatti la proposta del quartetto si incanala nel filone più melodico del metalcore, con venature djent e finezze prog e math rock, virgole di destrezza, arrangiamenti meticolosi e ricercati che accompagnano una voce quasi sempre pulita. Una compostezza quasi fastidiosa quella dei Novelists, che però si impegnano a non esagerare in nessun caso, subordinando il proprio strapotere tecnico a composizioni nei confini dell’ordinario ed assolutamente assimilabili, più vicine ai Times Of Grace che ai Periphery per intenderci. L’approccio bilanciato tra yin e yang viene talvolta messo in discussione, e risulta più nelle corde del gruppo quando si toccano lidi più soft come nella fine ballad con la vocalist Camille Contreras rispetto all’aggressività ostentata di “Kings Of Ignorance”. Nonostante il gruppo dimostri di aver trovato il giusto passo, a parere di chi scrive i ritornelli di Mike Gelsomino continuano ad essere un po’ troppo ripetitivi, risultando spesso incapaci di raggiungere quei picchi emotivi necessari a far decollare brani di queste coordinate. Per una band ad un passo dallo status di headliner come i Novelists è di certo un problema, anche se potenzialmente una scaletta costruita a regola d’arte unita agli indubitabili punti di forza potrà aiutarli a raggiungere l’ambito status.

TRACKLIST

  1. Somebody Else
  2. Deep Blue
  3. Lilly
  4. Modern Slave
  5. C’est La Vie
  6. Head Rush
  7. Kings Of Ignorance
  8. Rain
  9. Human Condition
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.