NUMENOREAN – Adore

Pubblicato il 24/04/2019 da
voto
7.0
  • Band: NUMENOREAN
  • Durata: 00:43:23
  • Disponibile dal: 12/04/2019
  • Etichetta: Season Of Mist
  • Distributore: Audioglobe

La band canadese torna a distanza di tre anni dal debutto “Home”, che aveva fatto parlare di sé più che altro per la controversa copertina, poi censurata quasi ovunque (reminder per i meno attenti: la foto del cadavere di una bambina trucidata).
Con questo “Adore” il quintetto sceglie in parte di calcare maggiormente la mano sull’aspetto pesante e più tipicamente metal del loro sound, vedi le iniziali “Portrait Of Pieces” e “Horizon”, senza per questo rinunciare all’elemento melodico e atmosferico di matrice post, che torna preponderante nella semi-acustica “Stay” e nell’ovattata “Alone”, scarna e dal feeling cantautorale. Quest’ultimo brano mette in mostra un lato ancora inedito del già sfaccettato range stilistico de combo, e ci permette di ascoltare un Brandon Lemley dal timbro pulito ma caldo e profondo. Questi gli episodi più più particolari e più riusciti di un lavoro vario, che riprende, a livello di atmosfere evocate, il disco di debutto, e introduce nuovi elementi oltre che rimaneggiare gli ingredienti già noti. Impossibile non segnalare anche questa volta proprio la versatilità in termini di stili canori di Brandon, che riesce ad essere quasi sempre convincente e che riflette le diverse componenti che si fondono dei Numenorean. Sono fortunatamente ridotte le influenze emocore, ma non completamente neutralizzate (vedi in particolare “Regret”, così come il giro iniziale della titletrack) mentre quella che avrebbe potuto essere una semplice outro acustica, “DDHS”, lascia forse nell’ascoltatore più di altri pezzi.
I fratelli Lemley hanno fatto un buon lavoro e sono cresciuti, dimostrando un livello di introspezione e profondità certamente maggiore. Ci sono certamente alcuni cliché e un minimo di autocitazione, ma chi apprezza questo tipo di sonorità – e non ha le riserve stilistiche che chi scrive ammette di possedere – troverà un lavoro che oltre a non annoiare regala alcune sorprese positive.

TRACKLIST

  1. Nocebo
  2. Portrait Of Pieces
  3. Horizon
  4. And Nothing Was The Same
  5. Regret
  6. Stay
  7. Coma
  8. Alone
  9. Adore
  10. DDHS
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.