OBESE – Anamnesis

Pubblicato il 07/11/2017 da
voto
7.5
  • Band: OBESE
  • Durata: 43:50
  • Disponibile dal: 20/10/2017
  • Etichetta: Argonauta Records
  • Distributore: Goodfellas

Un nuovo cantante per una formazione potente come gli Obese avrebbe potuto portare ad un annichilimento di una certa potenza espressiva dimostrata con il precedente “Kali Yuga”, ma non sembra che con “Anamnesis” le carte in tavola siano cambiate di tanto. Con “Agony ” si arriva già con il piede pigiato sull’accelleratore e le tonalità più ‘grasse’ del sound Obese si fanno subito riconoscere in tutta la loro potenza. Vero è che sembra un certo piglio più catchy e hard rock sembra emergere già con “Dunderhead”, in cui sembra di riconoscere alcuni degli ottimi esempi di Greenleaf e The Midnight Ghost Train, ammorbiditi durante il chorus quasi alternative. Il risultato, però, è sempre efficace e “Anamnesis” sembra non tradire le aspettative che ci si era posti con gli olandesi.  Vladimir Stevic offre un range di espressività che sicuramente colma la parte aggressiva già precedentemente espressa dal precedente singer, ma presenta anche un nuovo mood più mellifluo, come in “Anthropoid”, dove è presente un’altalena vocale efficace e, anche se lungi dal tecnicismo, riesce a mostrare interessanti e maggiori sfumature rispetto al passato, mantenendone la potenza (come in “Mother Nurture” e “Psychic Secretion”). Il suono grassoccio tipico degli olandesi rimane sempre il punto di forza del progetto e si può stare certi che anche con questo nuovo lavoro i livelli di fuzz e overdrive siano decisamente oversize, anche se conditi con tonalità più alternative rispetto al passato, che rendono il nuovo lavoro un passo avanti e non una mera riproposizione dei soliti stilemi (“Human Abstract” rimane uno dei migliori esempi). Il lavoro del quartetto olandese rimane ben valido e speriamo che la loro potenza espressiva rimanga invariata anche in sede live.

TRACKLIST

  1. Agony
  2. Dunderhead
  3. Mother Nurture
  4. Anthropoid
  5. Human Abstract
  6. Ymir
  7. Behexed
  8. Psychic Secretion
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.