OBLIVION – Called To Rise

Pubblicato il 01/12/2013 da
voto
7.0
  • Band: OBLIVION
  • Durata: 00:39:57
  • Disponibile dal: 15/10/2013
  • Etichetta: Unique Leader
  • Distributore: Masterpiece

Il debutto degli statunitensi Oblivion avviene in un primo momento in maniera indipendente – l’album infatti ha visto la luce nei primi mesi del 2013 come autoproduzione e senza nessuna distribuzione – ma nel giro di qualche mese la sempre attenta Unique Leader si accorge evidentemente del valore di questo lavoro e decide quindi di impegnarsi a distribuire “Called To Rise”. Sappiamo di avere ripetuto più volte che difficilmente la Unique Leader sbaglia un colpo ma è un’affermazione talmente veritiera che crediamo sia giusto ribadirla una volta in più. Questo quintetto, proveniente dalla Bay Area, è composto dal primo bassista e compositore degli All Shall Perish, Ben Orum, che aveva militato anche negli Antagony, da cui provengono pure Nick Vasallo e Luis Martinez, rispettivamente cantante e batterista. Stilisticamente il death metal – perché dato che parliamo della Unique Leader è sottinteso che si stia parlando di death metal, vero? – dei Nostri è un equilibrato compromesso tra tecnica e brutalità, rimanendo in un ambito tendenzialmente moderno – ed estremo. In questa quarantina di minuti vengono coniugate sia la potenza e l’oscurità del sound dei Suffocation, che la velocità, la tecnica e, se vogliamo, anche un certo appeal orecchiabile di certi Origin. Il tutto arricchito da una dose, fortunatamente mai eccessiva, di solennità e maestosità che rende questo lavoro monolitico e compatto. Si segnalano tra gli episodi più riusciti “Annunaki”, con i suoi pachidermici e riuscitissimi rallentamenti e le sue micidiali ripartenze, i suoi muri di suoni e i suoi richiami melodici e “Multiverse”, che ci mostra un volto dei Nostri più intimo, ragionato ed evocativo. In generale comunque stiamo parlando di un disco senza evidenti cali di intensità, che magari a tratti può risultare un po’ ripetitivo, ma che sicuramente può essere una buona base di partenza per iniziare a costruire qualcosa di buono.

TRACKLIST

  1. Oblivion Part 1: The Chant of Tyrants
  2. Black Veils of Justice
  3. Between Suns of Light
  4. Binary Souls
  5. Reclamation
  6. Canon 1 in E minor
  7. Annunaki
  8. Reigns in Fire
  9. Cancer of Wraiths
  10. Multiverse
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.