OBSCURE INFINITY – Putrefying Illusions

Pubblicato il 06/11/2012 da
voto
6.5
  • Band: OBSCURE INFINITY
  • Durata: 00:43:42
  • Disponibile dal: 13/07/2012
  • Etichetta: Obscure Domain
  • Distributore:

Gli Obscure Infinity vengono dalla Germania e ci presentano il loro secondo album “Putrefying Illusions”, la cui materia musicale consiste in un death metal frammisto di black: con qualche dovuta concessione, potrebbero ricordarvi una versione europea degli Arghoslent, capace di un pragmatismo à la “Soulside Journey”. Esaurita l’intro, l’ascolto che vi attende procede abbastanza lineare e diretto: di per sé, in effetti, le strutture dei pezzi non sono poi così elaborate o complesse, puntando il gruppo ad esaltarne il carattere ossessivo per mezzo di un tappeto ritmico spesso sostenuto e della circolarità di riff generalmente atoni, che di quando in quando assumono fogge più death (“Ascension-Kenosis”) o più black (“Collecting A Disastrous Sun”). Anche l’umore dell’opera, comunque feroce, ha qualche particolare venatura mutuata dal “genere nero”, così che – grazie a soluzioni come i rallentamenti di “Crypts Of Damnation” – si possa percepire un diffuso senso di gelo, condito da istanti malinconici (espliciti nei tanti intermezzi acustici). A partire dalla produzione, dunque, il sapore dominante di questo disco è quello dell’old school: non ci sembrerebbe strano se fosse uscito nel biennio 1988-’89. La cosa che, però, sembra mancare di più a “Putrefying Illusions” è la capacità di dare dei veri e propri sussulti: potete trovare pezzi buoni all’interno del disco, come la titletrack o “…Of Creating And Wasting”, ma nessuno sarà in grado di darvi quella scossa capace di accendervi le sinapsi e farvi venire la fissa; probabilmente si deve questo al carattere un poco “formale” dell’album, visto che gli Osbcure Infinity sembrano particolarmente interessati ad ossequiare un determinato periodo artistico, seguendone fedelmente i canoni estetici. In conclusione, si tratta di un più che sufficiente lavoro per appassionati: la sensazione generale è che in giro ci siano cose migliori.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. Collecting a Disastrous Sun
  3. Ascension-Kenosis
  4. Solitude
  5. Crypts of Damnation
  6. Clandestine Yearning
  7. Beyond a Burning Sky
  8. Putrefying Illusions
  9. The Wilting Splendour
  10. ...Of Creating and Wasting
  11. From the Bleak Spots to Infinity
  12. Farewell
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.