ODD DIMENSION – A New Dimension

Pubblicato il 11/06/2006 da
voto
8.5
  • Band: ODD DIMENSION
  • Durata: 00:20:22
  • Disponibile dal: //2005
  • Etichetta:
  • Distributore:

Gli Odd Dimension sono il classico fulmine a ciel sereno, il classico guizzo di vitalità generato da una scena, quella italiana, ultimamente parca di vere gemme musicali. “A New Dimension” è semplicemente uno dei migliori demo che il sottoscritto abbia avuto il piacere di ascoltare, un lavoro che, oltre a mostrare indubbie doti esecutive, non manca di strabiliarci con passaggi ed arrangiamenti tutt’altro che scontati. I quattro ragazzi di Alessandria nascono nel 2001 e dopo alcuni assestamenti di line-up sfornano questo dischetto di tre pezzi della ragguardevole durata complesiva di venti minuti, come la vera tradizione progressive ci ha sempre insegnato. Progressive metal figlio dei Dream Theater è la musica proposta dai quattro (più tastierista session), ma a differenza delle solite band-clone dei Dream Theater non ci è difficile scorgere passaggi che vanno da trovate melodiche tipiche degli strepitosi e ingiustamente sottovalutati A.C.T e gustosi passaggi ritmici degni della migliore scuola power-prog tedesca. “Ethernal Lies” a questo proposito rappresenta la summa di tutte le influenze più colte che la band può vantare, ed è un vero piacere per le orecchie ascoltare una prova maiuscola come quella del singer Manuel Candiotto: una voce potente, melodica con un buon vibrato, che può sommariamente essere descritta come il punto di congiunzione tra Fabio Lione, Bruce Dickinson e del sempre troppo sottovalutato James LaBrie. “The Hope” nei suoi nove minuti di durata ci ammalia con le sue sonorità oscure ed i suoi continui cambi di tempo, mai fini a se stessi. E con la conclusiva “Like A Misunderstanding” tocchiamo l’apice, un attacco aggressivo sulla falsariga di “The Mirror” dei Dream Theater che sicuramente mieterà più di una vittima in ambito live (chi non si emoziona a sentire la summa di “Awake” e “Images And Words”?). Chi scrive non nasconde una certa speranza di poter vedere i quattro su un palco, dove tutti gli aspetti del prog vengono accentuati, con una perizia della caratura dei nostri. Sentiremo sicuramente parlare di loro, statene certi. E voi progster, mi raccomando, sostenete gruppi come gli Odd Dimension, che con passione e dedizione hanno dato prova di avere realmente qualcosa da dire.

TRACKLIST

  1. Ethereal Lies
  2. The Hope
  3. Like A Misunderstanding
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.