OPHE – Somnium Nocte Mendaciis

Pubblicato il 20/05/2022 da
voto
7.0
  • Band: OPHE
  • Durata: 00:41:52
  • Disponibile dal: 20/05/2022
  • Etichetta:
  • My Kingdom Music

Spotify:

Apple Music:

Una certezza l’abbiamo ormai da tempo: black metal, Francia e one-man band, se uniti in una blasfema trinità, sono quasi sempre garanzia di risultati apprezzabili.
Non fa eccezione Bargnatt con i suoi Ophe, che dopo un buon esordio qualche anno fa, torna tra noi con un disco che sposta in parte le coordinate musicali. Sebbene restino forti l’aura di sperimentazione e i richiami a band decisamente poco allineate (fra tutte i primi Blut Aus Nord), nei solchi di “Somnium Nocte Mendaciis” trovano posto molti rimandi alla scuola più raw ed estrema del black metal, comprese evidenti strizzate d’occhio ai mitici anni delle Légions Noires; aumentano infatti le dissonanze, la produzione è ancora più lo-fi, in certi momenti pare di percepire, con quel candore che caratterizzava suoi “antenati” come i Vlad Tepes, due brani che corrono in parallelo: le chitarra zanzarose, sporche e quasi mal accordate da una parte e la batteria essenziale, a tratti brutale, dall’altra. Quanto a brutalità, il pezzo forte è sicuramente la voce: filtrata, sguaiata ,sofferta e straziante, quasi al confine di quelle esplorazioni nel profondo del dolore che sapeva esprimere il compianto IT con i suoi Abruptum. Il riferimento alla band svedese, a ben vedere, si può estendere anche oltre, visto che nei brani più lunghi trova forma un senso di oppressione quasi mistico, panico, che raggiunge il suo apice nel tribalismo ritualista di “Decem Vicibus II” e che ricava ulteriore vigore nel ricorso a tastiere elementari ma decisamente scary.
I brani più diretti come durata lo sono anche in termini musicali, puntano sulla violenza senza prigionieri, senza però trascurare un’essenziale componente atmosferica; e insomma, nonostante alcune svolte evidenti, il risultato viene portato a casa egregiamente anche questa volta.

TRACKLIST

  1. Tarde
  2. Odalisk Incursio Sub Methaqualone
  3. Squirting Cadaveribus
  4. Partum Chimerae
  5. Decem Vicibus II
  6. Noctis Ames
  7. Flores Vere A Peccatis
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.