ORDER OF ENNEAD – An Examination Of Being

Pubblicato il 13/05/2010 da
voto
6.5
  • Band: ORDER OF ENNEAD
  • Durata: 00:39:52
  • Disponibile dal: 19/04/2010
  • Etichetta: Earache
  • Distributore: Self
In tutta onestà, troviamo il ritorno sulle scene degli Order Of Ennead abbastanza sorprendente. L’omonimo debut album, uscito due anni fa, è infatti stato accolto in maniera molto tiepida e, nel frattempo, i Deicide di Steve Asheim hanno dato segnali di ripresa, imbarcandosi in un paio di tour e firmando per Century Media per il prossimo lavoro. Ma, a quanto pare, il batterista floridiano e i suoi compari Kevin Quirion, John Li e Scott Patrick hanno avuto voglia di confezionare un nuovo album, nonchè potuto contare nuovamente sulla fiducia della Earache, che, dopo "Order Of Ennead", rilascia pure questo "An Examination Of Being". Buon per loro, insomma. E anche buon per noi, a dire il vero. Il disco, infatti, si dimostra tutto sommato più convincente dell’esordio: produzione più curata, artwork più intrigante e, ovviamente, musica più ispirata e meglio strutturata rispetto a quella proposta nel 2008. Si è sempre lontani dal poter gridare al miracolo, questo sia chiaro, tuttavia il death-black metal della band ha sicuramente guadagnato in efficacia: le melodie hanno maggior presa e il riffing, pur essendo sempre e comunque palesemente ispirato a quello dei vari Naglfar o Necrophobic, ha dalla sua maggior dinamicità e atmosfera. Niente male, inoltre, gli assoli di John Li, sorta di guitar hero in erba. Manca una vera e propria hit e manca naturalmente la personalità dei maestri, ma, se preso singolarmente, "An Examination Of Being" è un lavoro discreto da parte di una band che sembra avere trovato una sua dimensione.

TRACKLIST

  1. The Concept of Our Extinction
  2. The Scriptures of Purification
  3. Lies Upon the Lips of Judas
  4. This Mortal Journey
  5. ... In the Mirror
  6. An Examination of Being
  7. Conduits to Eternity
  8. A Portal to Rapture
  9. A Betrayal of Self
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.