ORION – Builders Of Cosmos

Pubblicato il 18/08/2016 da
voto
6.5
  • Band: ORION
  • Durata: 32:10
  • Disponibile dal: 06/28/2016
  • Etichetta: Taxi Driver Records
  • Distributore:

Debut album per la formazione di La Spezia, tra sludge, desert rock e heavy psych di matrice statunitense. E possiamo subito dire che stiamo battendo sulle corde giuste. In “Builders Of Cosmos” si riescono ad assaporare i riff granitici e fluidi che avevano contraddistinto le tinte più incombenti di “Blues For The Red Sun” dei Kyuss, che aleggia sempre nell’aria quando escono prodotti di questo tipo, insieme ad altri nomi noti in questi anni come Truckfighters e Red Fang. Vocals in fondo al mix e piatti in faccia offrono un punto peculiare nell’ascolto di tracce come “Lucid Dream” o la stessa title track: congegno, questo, in grado di schiaffeggiare in maniera prepotente l’orecchio dell’ascoltatore e di rendere, se non altro, un punto peculiare nel cassettone delle migliaia di band emergenti in questo filone. I wah-wah e i fuzzoni riempiono il restante spettro sonoro per un impasto che non lascia scampo a nessuna frequenza, saturando per bene tutto ciò che c’era da riempire. “Over And Over” è la traccia killer del disco, roboante ed aggressiva come in tradizione, efficace e diretta come i gruppi con una maturazione già avvenuta alle spalle. Se infatti la sensazione di ‘nulla di nuovo sotto il sole’ rimane per tutte le sei tracce di questo debut poco si può obiettare però sull’impatto e sull’effetto finale di questo pugno di canzoni. Gli Orion confermano indubbiamente un periodo intrigante per la nostra penisola per quanto riguarda il rinato filone stoner/sludge massiccio ed obeso, probabilmente senza insegnare niente a nessuno, ma tirando fuori dal cilindro il primo trucco del mestiere: spaccare. Ben arrivati.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. Alone with you
  3. Lucid dream
  4. Builders of Cosmos
  5. Over and Over
  6. Lost again
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.