OTHERWISE – Sleeping Lions

Pubblicato il 24/01/2018 da
voto
7.0
  • Band: OTHERWISE
  • Durata: 00:48:30
  • Disponibile dal: 22/10/2017
  • Etichetta: Century Media Records
  • Distributore: Universal

The lion sleeps tonight. Recitava così la più celebre canzone del Re Leone, e il titolo si presta bene alla carriera degli Otherwise, combo americano sulle scene da più di dieci anni (di cui cinque sotto l’egida della Century Media), ma finora lontano dalle luci della ribalta, soprattutto nel vecchio continente. Con il terzo album – il cui titolo, “Sleeping Lions”, rappresenta proprio lo stato in cui i Nostri si sentivano finora – il quartetto capitanato dai fratelli Patrick (Adrian e Ryan, rispettivamente cantante e chitarrista) dimostra di voler ambire al titolo di ‘re della giungla mainstream rock’, e bisogna ammettere che le potenzialità ci sono eccome. Fin dal primo ruggito (l’opener “Angry Heart”, scelta anche come singolo di lancio), ci troviamo di fronte ad un’irruenza ritmica e melodica che ci riporta ai tempi dei migliori Saliva e Three Days Grace, ma siamo solo all’inizio. Se la titletrack rimanda al groove dei penultimi Korn, la successiva “Suffer” mette in mostra il lato più emozionale dei quattro di Las Vegas, degni discepoli degli Shinedown di metà carriera. Scorrendo la tracklist, da segnalare anche il piglio elettronico di “Weapons” e il ritornello trascinante di “Dead In The Air”, cui fa da contraltare la maturità malinconica di “Blame” e “Bloodline Lullaby”, dove alla lista delle band sopra citate si aggiungono anche Nickelback e U2. Nel complesso, ferma restando l’effetto caleidoscopio dovuto al novero delle diverse influenze, “Sleeping Lions” rappresenta il classico disco della maturità per gli Otherwise, pronti a conquistare un posto in prima fila nel cuore degli appassionati di hard rock a stelle e strisce.

TRACKLIST

  1. Angry Heart
  2. Sleeping Lions
  3. Suffer
  4. Nothing To Me
  5. Weapons
  6. Crocodile Tears
  7. Close To The Gods
  8. Dead In The Air
  9. Beautiful Monster
  10. Blame
  11. Bloodline Lullaby
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.