OVERBLOOD – Our Blood

Pubblicato il 09/06/2003 da
voto
5.5
  • Band: OVERBLOOD
  • Durata:
  • Disponibile dal: 09/06/2003
  • Etichetta:
  • Distributore:

E’ oscura la provenienza e la storia passata di questi Overblood, ma a guardare la cover tutto ci si aspetterebbe tranne che un thrash metal semplice e di stampo moderno, legato al fin troppo abusato (visto come sembrano andare le cose all’interno del music business) trend del nu metal; in parole povere, l’influenza principale di questo quintetto sembra provenire dai Soulfly e dagli ultimi Sepultura, dai quali ricavano l’attitudine groovy, l’amore per l’immediatezza a sfavore della tecnica e una buona dose di modernismo e vocalizzi in simil-growl; il problema è che queste caratteristiche, che sono unite solo a lontani echi del vero thrash che un tempo fu, sono troppo banalizzate dagli Overblood, con l’unico risultato di ottenere pezzi troppo ripetitivi enoiosi, senza contare la benché minima presenza di spunti originali (come resistere alla tentazione di premere il tasto ‘skip’ del proprio lettore cd dopo un solo minuto di un pezzo come “Children Market”?). Questo è un peccato perché, nonostante la carenza di spunti innovativi, qualche buona idea c’è, come per esempio nell’opener “Refuse It All”, pezzo discreto che entusiasma quanto basta, e nelle successive “Unknown” (che nondimeno può essere comunque tacciata di un’eccessiva prolissità) e in “Mortal Love”; sostanzialmente inutili risultano invece due pezzi come “Mister Crime” (che si salva solo grazie al minuto finale, che alterna un buon riff melodico ad un attacco più intenso sul chorus) ed “Eternal Life”. D’altra parte un demo come questo “Our Blood”, pur nella sua pochezza di idee, sono convinto che possa costituire motivo d’entusiasmo per più di un fan del genere, ma chi scrive non sente di poter promuovere un tale esempio d’involuzione musicale; comunque non tutto il male viene per nuocere, perché in effetti qualche idea positiva c’è: dunque per ora non c’è la sufficienza, ma con un po’ d’impegno si può fare meglio… la personalità conta.

TRACKLIST

  1. Refuse It All
  2. Children Market
  3. Unknown
  4. Mister Crime
  5. Eternal Life
  6. Mortal Love
  7. Politically Insane
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.