PAGANIZER – Carve; Stillborn Revelations And Revel In Human Filth

Pubblicato il 19/12/2012 da
voto
6.5
  • Band: PAGANIZER
  • Durata: 01:10:00
  • Disponibile dal: 07/12/2012
  • Etichetta:
  • Distributore:

Non bastano nuovi album dati alle stampe a ripetizione… per Roger “Rogga” Johansson e per le label con cui collabora ora è pure il caso di pubblicare qualche ristampa. Dall’immenso archivio del musicista death metal svedese, la Vic Records ripesca e comprime in un solo CD “Stillborn Revelations” e “Revel In Human Filth”, due album rilasciati a nome Carve rispettivamente nel 2002 e nel 2004 per la minuscola Black Hole Productions. L’etichetta olandese decide quindi di rimettere a disposizione il tutto con il monicker Paganizer, uno dei progetti di maggior successo del Nostro. In effetti, lo stile è a grandi linee quello tipico di questi ultimi, anche se gli ascoltatori più smaliziati potranno notare qualche differenza in entrambi i lavori. “Stillborn…”, ad esempio, a volte si stacca dal classico tributo allo swedish death metal di Grave e compagnia per avvicinarsi ad un sound più europeo che ricorda anche e soprattutto i Vader. “Revel…”, d’altro canto, presenta delle virate di thrash slayeriano e, nel complesso, un approccio più mosh che lo rende catchy e fruibile sin dal primo ascolto. Curioso poi notare come entrambe le opere siano frutto di diverse sessioni di registrazioni e di propositi altrettanto differenti: “Stillborn…” venne infatti originariamente concepito proprio come album dei Paganizer, ma per problemi di lineup venne quindi pubblicato col monicker Carve; “Revel…” è invece una compilation di demo di pezzi che avrebbero dovuto costituire il debut di un nuovo progetto che avrebbe dovuto coinvolgere anche membri dei Vomitory, ma, per mancanza di tempo e interesse, venne infine dato in pasto al pubblico come secondo lavoro dei Carve. In ogni caso, entrambi i dischi risultano discreti e, a tratti, anche più ispirati e spontanei di certe recenti prove di Johansson. D’altra parte, all’epoca il Nostro non era ancora in preda a quella trance agonistica che negli ultimi tempi lo ha portato a pubblicare anche cinque album all’anno (con quei risultati altalenanti di cui tutti sappiamo); anche se non fa mai gridare al miracolo, il materiale si lascia ascoltare con un certo piacere e si dimostra tutto sommato curato. In definitiva, luce verde per chi vuole proprio ascoltare tutto da parte dell’ormai noto stakanovista svedese: Johansson, almeno sotto il profilo della quantità, non delude proprio mai.

TRACKLIST

  1. Millenium
  2. Darker Skies
  3. ...As Wolves Are Fed
  4. Imhotep
  5. Flatline
  6. Creatures With Wings
  7. Burn The Dead
  8. Circle Of Damnation
  9. Operation Re-crucifixition
  10. Hunters Rise From Turmoil
  11. As Wolves (bonus track)
  12. The One True Hate (bonus track)
  13. Cold As Fear (bonus track)
  14. Storm Across A Dead Planet
  15. Hatred Unbound
  16. Dimview To Afterlife
  17. Soulrape Unleashed
  18. Amongst The Ruins
  19. Humanity Delete
  20. Fall From Grace
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.