PAGAN’S MIND – Heavenly Ecstasy

Pubblicato il 17/05/2011 da
voto
7.0
  • Band: PAGAN'S MIND
  • Durata: 00:56:05
  • Disponibile dal: 20/05/2011
  • Etichetta: SPV Records
  • Distributore: Audioglobe

Ritorno sulle scene per i Pagan’s Mind, quattro anni dopo l’ottimo “The God’s Equation” targato 2007. E per fortuna la band norvegese lo fa nella maniera che ogni fan sperava, ovvero con un album, il sesto della loro discografia, ricco di idee e ancora di qualità come i precedenti, con un surplus di qualche piccola modifica a livello di sound, che nel presente caso risulta più virato verso lidi melodici che verso le sperimentazioni più aggressive che erano presenti sullo scorso album. Completato dai soliti elementi cui ormai i Pagan’s Mind ci hanno abituato, ovvero una copertina strepitosa ed un titolo evocativo a tematica spirituale, questo nuovo “Heavenly Ecstasy” adempie perfettamente al suo compito di sesto album, confermando con la musica in esso contenuta le qualità oramai già note della band e mostrando però anche un certo spazio per l’evoluzione, facendoci sperare dunque che almeno per i prossimi anni la band sarà ancora in grado di non annoiare con album fotocopia. Valutate queste caratteristiche, capiamo bene come, pur senza parlare di un lavoro che necessariamente abbia qualcosa in più rispetto a quelli vecchi, siamo comunque in presenza di un’altra piccola perla, un gioiello che trova la sua degna collocazione nello scrigno di preziosi che è la discografia della band. Già il duo iniziale “Contact”/”Eyes Of Fire” mette le cose in chiaro in termini di sound: le tastiere ‘spaziali’ di Ronny Tegner, da sempre uno dei trademark del gruppo, ci guidano attraverso l’intro e dentro il primo pezzo, che riporta in pieno tutte le caratteristiche del gruppo: ottima produzione, suono delle chitarre pieno ed incisivo, la bella voce di Nils K. Rue che si staglia sul pezzo proponendo azzeccate melodie. La svolta melodica di cui si è parlato in apertura è pienamente apprezzabile soprattutto nella successiva “Intermission”, un altro esempio di una ribollente base metal su cui ricamare melodie e passaggi dal forte appeal melodico. Tra le svolte più dure di canzoni quali “Into The Aftermath” e “revelation To The End” , i frangenti più melodici come “Walk Away In Silence” (bellissima) e le sognanti parti centrali di “Live Your Life Like A Dream”, arriviamo alla fine dell’album soddisfatti, come sempre succede con i dischi dei Pagan’s Mind, ai quali dobbiamo in effetti riconoscere il merito di aver sempre mantenuto uno standard molto alto con le proprie uscite. Non importa se poi non tutte le canzoni ti trovi a canticchiarle di continuo, o se magari mentre sei in macchina, non ti ricordi un pezzo quale è e ti trovi a doverlo guardare sul retro del cd; la perfezione non è mai stata una prerogativa della band, la loro forza consiste invece nel fornire un prodotto con un livello qualitativo molto alto, che soddisfi l’ascoltatore. Operazione sicuramente riuscita anche con “Heavenly Ectasy”. Ben fatto.

TRACKLIST

  1. Contact
  2. Eyes Of Fire
  3. Intermission
  4. Into The Aftermath
  5. Walk Away In Silence
  6. Revelation To The End
  7. Follow Your Way
  8. Live Your Life Like A Dream
  9. The Master's Voice
  10. When Angels Unite
  11. Never Walk Alone
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.