PAIN – psalms of extinction

Pubblicato il 27/05/2007 da
voto
7.0
  • Band: PAIN
  • Durata: 00:47:54
  • Disponibile dal: 11/05/2007
  • Etichetta: Roadrunner Records
  • Distributore: Warner Bros

Quinto episodio per il progetto Pain di Peter Tägtgren, uno dei musicisti e produttori più prolifici e attivi sulla scena, basti ricordare i suoi Hypocrisy e le collaborazioni dietro la consolle con Dimmu Borgir, Immortal, Dark Funeral e altri. Chi avrebbe detto che tra alti e bassi l’artista sarebbe arrivato a questi livelli con il suo giocattolo personale? Dopo aver partorito “Psalms Of Extinction” in mesi di reclusione nei famosi Abyss Studio (di sua proprietà), Tägtgren ha siglato un nuovo contratto con Roadrunner Records ed è pronto a far crescere ulteriormente la creatura. Come sempre si è occupato di tutto, ha suonato tutti gli strumenti, ha programmato l’elettronica, ha cantato e rifinito le composizioni fino a sfiorare la maniacale perfezione sonora: una passione che è costata parecchio in termini di vita privata dell’artista (leggasi: divorzio). “Psalms of Exctintion” mostra il lato più “umano” dei Pain, relegando in secondo piano il substrato elettronico, usato più come ambientazione occasionale che come parte complementare del suono. Contemporaneamente è anche il disco più assimilabile e accessibile della discografia: “Save Your Prayers” e “Nailed To The Ground” riprendono il discorso di “Dancing With The Dead” con le coordinate illustrate, “Psalms of Extinction” mostra il lato più muscoloso ed heavy, “Just Think Again” l’animo più oscuro. Capitolo a parte la strepitosa “Zombie Slam”, giustamente incoronata singolo, groovy e dark come i Pain non sono mai stati, che da sola varrebbe l’acquisto. Gli interventi di Mikey Dee (Motörhead), Alexi Laiho (Children of Bodom) e Peter Iwers (In Flames) condiscono senza strafare, così come la cover di Bjork “I Play Dead” viene metabolizzata e riproposta con personalità. Pur non avendo ancora raggiunto lo status di outsider i Pain fanno un altro piccolo passo in avanti.N.B.: avete notato come Peter giochi a fare Johnny Depp nella cover?

TRACKLIST

  1. Save Your Prayers
  2. Nailed To The Ground
  3. Zombie Slam
  4. Psalms of Extinction
  5. Clouds Of Ecstasy
  6. Play Dead
  7. Does It Really Matter
  8. Computer God
  9. Just Think Again
  10. Walking On Glass
  11. Bottle's Nest
  12. Bitch
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.