PAYSAGE D’HIVER – Im Wald

Pubblicato il 07/07/2020 da
voto
7.5
  • Band: PAYSAGE D'HIVER
  • Durata: 02:00:19
  • Disponibile dal: 26/06/2020
  • Etichetta: Kunsthall Produktionen
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Dopo aver attraversato quasi tre decenni di black metal con il rilascio di una quantità di demo innumerevole, molti dei quali considerati perle nascoste nel panorama di settore di fine anni ’90, i Paysage D’Hiver decidono di fare il grande passo dando alle stampe “Im Wald”, centoventi minuti di musica che siglano in pompa magna la prima pubblicazione considerata come full-length da parte del progetto svizzero. Un’opera monumentale quindi, che si prefigge il compito di assuefare e stordire sulla lunga distanza a suon di musica sferzante e glaciale. Un ottimo lavoro viene anzitutto fatto nella produzione e nel mixing, la prima improntata ancora ai primordi del genere senza però risultare caricaturale; il secondo bilanciato magistralmente nel non lasciare mai nessun elemento in primo piano ma sempre impastato insieme agli altri, intuizione perfetta che dona un carattere cosmico al tempestoso sviluppo delle idee musicali. Si viene a creare infatti una saturazione, un maelstrom sonoro poderoso, che viene bruscamente interrotto solamente per pochi secondi tra un brano e l’altro, prima di ripartire impetuoso e senza controllo, forza invincibile che scuote e proietta verso immaginari impervi difficilmente sostenibili dal vulnerabile genere umano. E poi c’è il profondo substrato ambient che circonda le ampiezze ripetitive del riffing black metal di Wintherr, che avvolge stringente lavorando sulle frequenze meno udibili a primo acchito, e forse proprio per questo più subdole e subliminali nella loro trasmissione di suggestioni negative e sconvolgenti nel profondo. Non c’è da stupirsi nel considerare il musicista svizzero, unico compositore ed esecutore di tutto quel che possiamo udire in “Im Wald”, quale motore artistico fondamentale anche dei Darkspace, altra entità aliena dedita alla celebrazione del cosmo più recondito: anche in questa veste infatti Wintherr non perde un certo tocco metafisico, disperato e siderale per molti versi, eppure saldamente legato alla tradizionale concezione di black metal che crea uno stridente sensazione di estraniamento, ottimamente controllata però in molti dei suoi momenti. Due ore di musica ostile e catatonica rischiano di offrire il fianco naturalmente a momenti ripetitivi e di stanca, che infatti non mancheranno, ma allo stesso tempo concedono lo spazio necessario ad alcune proficue variazioni sul tema che si lasciano scoprire ascolto dopo ascolto, trovando punti di riferimento necessari a rendere il tortuoso viaggio un’avventura più che avvincente. A cavallo di melodie decadenti, dissonanze pericolose e ritmi ostinati, “Im Wald” si abbatte turbinante secondo un’urgenza ora intima ora impetuosa, in un saliscendi emotivo che sigla un lavoro tradizionale ed al contempo originale, figlio di una concezione black metal radicata nel passato e protesa verso il futuro.

TRACKLIST

  1. Im Winterwald
  2. Über Den Bäumen
  3. Schneeglitzern
  4. Alt
  5. Wurzel
  6. Stimmen Im Wald
  7. Flug
  8. Le Rêve Lucide
  9. Eulengesang
  10. Kälteschauer
  11. Verweilen
  12. Weiter, Immer Weiter
  13. So Hallt Es Wider
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.