PENTAGRAM – First Daze Here Too

Pubblicato il 21/06/2006 da
voto
7.0
  • Band: PENTAGRAM
  • Durata: 01:15:05
  • Disponibile dal: 13/03/2006
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Self

I Pentagram sono sicuramente una delle band più seminali ed influentitra quelle attualmente in circolazione: formatisi all’incirca insiemeai Black Sabbath, i nostri non hanno avuto il riscontro immediato cheha accompagnato la band di Ozzy e Iommi, ma ha vissuto per anninell’underground, riuscendo a pubblicare il proprio primo full lengthsolamente nel 1985, quindici anni dopo la nascita! Si spiega in questomodo la gran quantità di best of e raccolte varie che negli ultimihanno invaso il mercato, da “Human Hurricane” del 1988 (edito dallaDowntime Records), fino ad arrivare alla qui presente “First Daze HereToo”, logico completamento di “First Daze Here” uscito nel 2002 sempresotto l’egida della Relapse. La qui presente compilation,dall’emblematico sottotitolo “The Vintage Collection”, raccoglieappunto materiale di difficile reperibilità, come “Under My Thumb”,”Teaser” o “Little Games”, cover degli Yardbirds edita su un demo nel1976. Anche se è difficilissimo dare organicità  ad unadiscografia sterminata e disordinata, questo doppio CD riesce araccontare le origini di una band che inizialmente era maggiormenteorientata sul rock blues che non sul dark doom. Le tracce che vanno da”Virgin Death” a “Die In Your Sleep” rappresentano una vera e propriachicca: infatti dovevano rappresentare il primo album della band,composto nel lontano 1972. Alcuni episodi sono stati poi ripresi ericomposti per altre occasioni, distaccandosi da quello che qui la bandci propone, ovverosia una musica ampiamente influenzata dai Blue Cheer,dai Cream e dalla nascente scena hard inglese. Ad accompagnare il tuttoc’è un booklet che fa luce sulla band e sulla raccolta, e contienetutti i testi delle canzoni. La raccolta, oltre ad avere unimportantissimo valore storico, vive di sussulti elettrici che valgonola pena di essere (ri)scoperti, non fosse altro che per conosceremeglio uno dei gruppi più sottovalutati e sfortunati di sempre.

TRACKLIST

  1. Wheel Of Fortune
  2. When The Screams Come
  3. Under My Thumb
  4. Smokescreen
  5. Teaser
  6. Little Games
  7. Much Too Young To Know
  8. Virgin Death
  9. Yes I Do
  10. Ask No More
  11. Man
  12. Be Forewarned
  13. Catwalk
  14. Die In Your Sleep
  15. Frustration
  16. Target
  17. Everything's Turning To Night
  18. Take Me Away
  19. Nightmare Gown
  20. Cartwheel
  21. Cat & Mouse
  22. Show 'Em How
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.